Pubblicato il

Un Polo per la Sicurezza a via Vilnius

Un Polo per la Sicurezza a via Vilnius

I locali che ospiteranno la Polizia locale saranno adibiti anche a sede della Protezione civile. Si punta a chiedere anche un presidio fisso o “stagionale” della Polizia di Stato  

LADISPOLI – Un polo per la sicurezza utile a garantire l’interconnessione tra le Forze dell’ordine e allo stesso tempo a dotare i volontari della Protezione civile di locali idonei per lo svolgimento delle loro attività. Passa la mozione del gruppo della Lega in consiglio comunale. In questo modo, non solo i volontari potranno stare a stretto contatto con gli uomini della municipale e in particolare con il Comandante Blasi, che comanda il gruppo, ma verrebbe a crearsi una vera e propria “cittadella”. (agg. 30/09 ore 9.26) segue

TRASLOCA LA PROCIV. Lì vicino è già presente la sede della Guardia di Finanza e sarà realizzata la nuova Caserma dei Carbinieri. L’amministrazione non vuole nemmeno escludere che un giorno, qualora le richieste vengano accolte, potrà essere allocato il presidio fisso o temporaneo della Polizia di Stato. 
Dopo gli ultimi episodi di violenza che hanno interessato la città balneare (dalla rissa in pieno centro che ha visto ignoti seminare il panico in diverse attività commerciali del viale Italia; fino ad arrivare alla rapina a mano armata che ha interessato un mini market della città) anche da parte dei cittadini era nata l’esigenza di chiedere un Commissariato di Polizia in città, tanto che era stata lanciata anche una petizione sulla piattaforma change.org. E su questa scia è stata invece approvata la mozione presentata dal gruppo Fratelli d’Italia: «Ad oggi – ha spiegato il consigliere Ardita – la popolazione residente è aumentata di 7mila abitanti, dal 1970, con un’alta incidenza di stranieri che rappresentano il 18% della popolazione. A questi – ha proseguito Ardita – si aggiungono i non regolari. Dal 2011 Ladispoli è inoltre diventata città». Il consigliere di FdI ha inoltre puntato i riflettori sulla “centralità” di Ladispoli rispetto alla Capitale, al porto di Civitavecchia e all’aeropporto di Fiumicino. «In estate – ha proseguito – il numero di residenti raddoppia», ma il personale in capo alle Forze dell’Ordine resta invariato. Da qui la necessità di incrementare questo numero, così da garantire maggiore sicurezza e un maggiore controllo del territorio. (agg. 30/09 ore 10)

UNA SEDE PER LE ASSOCIAZIONI. Ma se da una parte il consiglio comunale si è trovato favorevole a “regalare” ai volontari della Protezione civile i nuovi locali di via Vilnius, dall’altra parte, ora resta un problema da risolvere: dove ospitare le associazioni di volontariato. Con una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle lo scorso anno, infatti, l’amministrazione si era impegnata a cedere i locali di via Vilnius in questione, proprio alle associazioni di volontariato, che ora con il nuovo documento approvato dalla massima assise cittadina, si ritrovano nuovamente senza una casa. «Magari – ha detto Pizzuti Piccoli – le riportiamo a via Aldo Moro, così siamo tutti più contenti». (agg. 30/09 ore 10.30)

ULTIME NEWS