Pubblicato il

Valcanneto: raccolte 450 firme per il ripristino del doppio senso in via Boito e via Scarlatti

Valcanneto: raccolte 450 firme per il ripristino del doppio senso in via Boito e via Scarlatti

I pentastellati  si schierano con i cittadini e annunciano  che  la questione arriverà in Consiglio comunale con una mozione  

CERVETERI – «Qualcuno ci spieghi il senso del senso unico. Tutto fumo negli occhi per mettere a tacere le nostre richieste per la realizzazione dei marciapiedi». (agg. 03/10 ore 9.45) segue

ADOTTATO IL SENSO UNICO. «Questa una tra le tante lamentele dei cittadini di Cerveteri Valcanneto – scrivono in un comunicato stampa il M5S Cerveteri – Da ormai quasi tre anni è stato adottato il senso unico di circolazione in via Boito e via Scarlatti, fino a quel momento sempre a doppio senso di circolazione. L’intervento all’epoca veniva dichiarato di carattere sperimentale e il vicesindaco Zito dichiarava “Il nuovo assetto viario è una sperimentazione che abbiamo voluto avviare per raccogliere una proposta del cdz… in attesa che Italgas proceda con la ripavimentazione delle due strade”. La sperimentazione quindi è stata avviata. E da allora tutto tace – spiegano i pentastellati – Del doppio senso non se ne è più parlato. E’ stata realizzata una corsia pedonale laterale a destra delle vetture parcheggiate,  che non consente neanche il passaggio di due pedoni affiancati e ancor meno il passaggio di carrozzine, in quanto gli specchietti retrovisori e gli pneumatici delle auto spesso invadono la corsia pedonale stessa riducendone di fatto l’ampiezza. I commercianti di Largo Boito e zone limitrofe hanno scritto una nota al Comune lamentando un sensibile calo degli introiti delle proprie attività commerciali proprio da quando è stato attivato il senso unico di marcia». (agg. 03/10 ore 10.15)

LA RACCOLTA FIRME. «Gli automobilisti che si trovano a passare in quel tratto di strada rimangono decine di minuti in fila all’apertura e chiusura della scuola. Anche i mezzi di soccorso rischiano di rimanere incastrati per impedimento procurato in carreggiata. Dal comitato Rinascita Valcanneto – sottolineano i pentastellati – è giunta una proposta al comune di Cerveteri con allegata raccolta di 448 firme a sostegno del ripristino del doppio senso di marcia dell’anello, allegando anche una proposta di progetto per la realizzazione del doppio senso di marcia con marciapiedi e stalli a spina di pesce, realizzata dal geometra Fabio Pianca dello studio tecnico PGP, ma dopo più di un anno non è cambiato nulla.  Nonostante siano terminati i lavori di ripavimentazione dell’anello in questione, di doppio senso e camminamento pedonale neanche l’ombra. Ma se gli abitanti, gli automobilisti e i commercianti sono contrari a questo doppio senso allora chi sta beneficiando di questo assetto viario? Sappiamo che l’argomento sarebbe stato portato oggi in riunione di giunta. Noi comunque faremo arrivare la questione in Consiglio Comunale. – concludono – Abbiamo infatti protocollato una mozione per chiedere che venga dichiarata conclusa la “sperimentazione” e di conseguenza ripristinato il doppio senso di circolazione. E’ una richiesta che viene a gran voce. Vediamo se verrà accolta o se una moltitudine di cittadini dovranno accettare la scelta di pochi». (agg. 03/10 ore 10.45)

ULTIME NEWS