Pubblicato il

Sprar: il bando è andato deserto

Sprar: il bando è andato deserto

Scaduti ieri i termini della gara. Gli interessati non hanno trovato disponibilità nell’affitto degli alloggi necessari

CIVITAVECCHIA – È andato deserto il bando di gara relativo alla gestione dei servizi di accoglienza, integrazione e tutela rivolti ai Raru ossia ai richiedenti asilo, rifugiati e umanitari, nell’ambito del progetto territoriale aderente al sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati. (agg. 04/10 ore 8.09) segue

BANDO DESERTO. È scaduto ieri infatti il termine concesso dalla Città Metropolitana e riguardante il Comune di Civitavecchia.

A quanto pare, infatti, anche chi aveva mostrato interesse a partecipare all’iniziativa non avrebbe trovato sul territorio disponibilità di affitto degli alloggi necessari per la proposta da presentare. Il costo totale del progetto, della valenza di tre anni, è di oltre tre milioni di euro di cui circa 154mila euro messi a disposizione dal Pincio sotto forma esclusiva di servizi. La società o cooperativa interessate avrebbero dovuto farsi carico della gestione e accoglienza dei servizi avendo la disponibilità di 65 posti (questo il numero degli ospitati), a decorrere della data di aggiudicazione. (agg. 04/10 ore 8.30)

LE INTENZIONI DELL’AMMINISTRAZIONE. A questo punto bisognerà capire quale strada vorranno intraprendere il Comune e, quindi, la Città Metropolitana, di fronte ad un bando deserto e contestato da più parti. (agg. 04/10 ore 9)

ULTIME NEWS