Pubblicato il

Muore dopo un intervento di routine

Muore dopo un intervento di routine

Una 20enne civitavecchiese aveva subito un intervento alle tonsille in un ospedale della Capitale. Emorragia fatale a pochi giorni dall’intervento 

CIVITAVECCHIA – Ha lottato per diverse ore tra la vita e la morte una giovane ventenne civitavecchiese. La sua vita è stata aggrappata ad un filo per circa due giorni. Ma le speranze purtroppo, già dal primo momento, sembravano essere flebili. La famiglia ha sperato fino alla fine in un miracolo che però, purtroppo, non è mai arrivato.

La ragazza, come raccontano alcuni amici, è stata sottoposta lunedì scorso ad un intervento presso un ospedale della Capitale. Un semplice intervento di routine per lei, l’asportazione delle tonsille, considerata nella maggior parte dei casi un’operazione banale. 

Ma il rischio di complicanze non è escluso. Soprattutto legate a possibili emorragie durante il decorso post operatorio. Ed è quello che sarebbe accaduto proprio alla ventenne. Seppure l’operazione fosse riuscita senza problemi, dopo pochi giorni la giovane è stata trasferita d’urgenza al pronto soccorso.

A casa con la nonna, infatti, sarebbe stata trovata in bagno priva di sensi. Si è tentato in tutti i modi di tenerla in vita. L’intervento a casa di un parente medico e poi la corsa disperata in ospedale dove le condizioni della ragazza sono apparse subito molto critiche. I medici ed i sanitari presenti, anche in questo caso, hanno tentato in tutti i modi di salvarle la vita, nonostante tutto, cercando di arrestare l’emorragia. Ma non è stato semplice, proprio perché le sue condizioni erano già piuttosto precarie.

E ieri mattina è deceduta al Gemelli (nella foto), dove è stata trasferita in eliambulanza, lasciando la famiglia in un dolore inconsolabile. Famiglia che, con un ultimo gesto d’amore, superando lo stesso dolore, ha deciso di donare gli organi della ragazza, per continuare a farla vivere e, soprattutto, per salvare altre vite.

ULTIME NEWS