Pubblicato il

Telecamere negli asili, convince la proposta Calabria

Telecamere negli asili, convince la proposta Calabria

Pieno di consensi per l’evento creato da Emanuela Mari lunedì scorso. Grasso: La sicurezza sarà il primo punto del programma elettorale

CIVITAVECCHIA – Mettere telecamere negli asili e nelle case di cura. L’obbligo scatterebbe per legge se passasse la proposta presentata lunedì pomeriggio nella sede di Forza Italia di San Gordiano dall’onorevole Annagrazia Calabria. La presidente dei giovani forzisti è stata infatti la protagonista dell’evento organizzato dalla responsabile del club Forza Silvio Emanuela Mari.

“Questa legge ha avuto il via libera d’urgenza dall’intera aula di Montecitorio. Dobbiamo dare protezione agli indifesi bambini ed anziani spesso vittime di violenze” ha spiegato la deputata.

Soddisfatto dell’iniziativa il deputato del territorio Alessandro Battilocchio: “Non ci ho pensato un secondo prima di firmare questa importante proposta di legge che rappresenta in pieno lo spirito di Forza Italia. Mi complimento inoltre con Emanuela Mari che è riuscita ad organizzare un evento di lunedì pomeriggio ottenendo una grande risposta di pubblico”.

Presente anche il capogruppo de La Svolta Massimiliano Grasso che ha sottolineato come questa legge rientri nel suo programma di governo cittadino: “La sicurezza è il primo punto del mio programma elettorale. Dobbiamo usare le telecamere negli asili, nelle case di cura, ma anche per la città. Servono telecamere vere e non di facciata come quelle annunciate da anni a Civitavecchia e mai entrate in funzione”.

Il coordinatore locale Roberto D’Ottavio ha ringraziato della presenza l’onorevole Calabria spiegando poi il momento del partito locale: “Sono anni che lavoriamo per le elezioni amministrative 2019. Abbiamo sottratto tempo e soldi alle nostre famiglie ma i risultati si sono visti. Ora siamo a pochi mesi dalle elezioni. Il candidato di Forza Italia lo sapete è qui e lo conoscete tutti, è Massimiliano Grasso. Stiamo provando a creare la coalizione più grande possibile. Altri devono risolvere dei problemi interni anche per sedersi ad un tavolo. Noi lavoriamo per cacciare dal Pincio chi sta distruggendo Civitavecchia, il sindaco Cozzolino”.

Molto soddisfatta dell’evento Emanuela Mari ha ringraziato i relatori ed il pubblico presente sottolineando poi il parere di alcune educatrici presenti tra il pubblico, anche loro favorevoli alla proposta di legge.

ULTIME NEWS