Pubblicato il

Da Tarquinia il primo esempio di bigenitorialità

Da Tarquinia il primo esempio di bigenitorialità

Alessandro Mazzacane e Vania Idili hanno scelto l’affidamento condiviso per il bene del loro figlio. Ne hanno parlato davanti alle telecamere del tg2 VIDEO

TARQUINIA – Sono la prima coppia che ha scelto l’affidamento condiviso per il bene del loro figlio e nel pieno rispetto della legge 54/06 a tutela della bigenitorialità alla quale ogni figlio avrebbe diritto. (agg. 10/10 ore 7.48) segue

L’AFFIDAMENTO CONDIVISO. Sono Alessandro Mazzacane e Vania Idili di Tarquinia che hanno parlato della loro scelta davanti alle telecamere del Tg2 che li ha attesi davanti al tribunale di Civitavecchia. Genitori modello pronti a collaborare per garantire una crescita serena al loro bambino. “Vedo la felicità di mio figlio e quindi sono certa che è la cosa giusta – ha detto mamma Vania – Un figlio ha bisogno sia del padre sia della madre, quindi ritengo giusta questa decisione”. (agg. 10/10 ore 8.20)

ESEMPIO PER MOLTE COPPIE. “Io purtroppo ho avuto già questa esperienza – racconta il papà Alessandro – i miei genitori si sono separati quando io avevo 5 anni. Potevo vedere il mio papà solo ogni 15 giorni e per me é stato un grande trauma – aggiunge Alessandro – La figura di mio padre mi è mancata molto in adolescenza. Quindi ritengo giusto l’affidamento condiviso a tutela dei figli”. La scelta di Alessandro e Vania è un vero esempio per molte altre coppie che pur sapendo di prendere strade separate con vite diverse resteranno comunque uniti nella crescita e nell’educazione dei figli. (agg. 10/10 ore 9)

VIDEO

ULTIME NEWS