Pubblicato il

Partecipata e attenta la presentazione del libro di Berdini

Partecipata e attenta la presentazione del libro di Berdini

L’autore ha parlalo del sogno di cambiamento di Roma infranto  

CERVETERI – Giovedì scorso è “approdato” in Sala Ruspoli, Paolo Berdini,  valente urbanista, saggista, politico a dir poco scomodo in quanto, da assessore all’urbanistica  di Roma Capitale, membro della Giunta Raggi,  è stato fiero oppositore della costruzione dello stadio della Roma a Tor di Valle e coinvolto nella nota polemica in quanto artefice di una valutazione poco lusinghiera nei confronti della sindaca Raggi, rilasciata al quotidiano La Stampa. Berdini  è venuto a presentare il suo ultimo libro: “Roma polvere  di stelle. La speranza fallita e le idee per uscire dal declino’’.  (Agg. 12/10 ore 17) segue

L’ESPERIENZA SUI PRIMI MESI DELLA GIUNTA RAGGI. Una panoramica sull’esperienza, che Berdini ha vissuto in prima persona, sui primi mesi della Giunta Raggi alla guida della Capitale. Le difficoltà incontrate nel post vittoria elettorale, quello spirito di rottura con il passato e il desiderio di voler far rifiorire la città, e poi  le inchieste giudiziarie, gli avvisi di garanzia, gli arresti di alcuni personaggi che, anche se per un periodo relativamente breve, hanno agito all’interno della squadra di Governo capitolino, fino ad arrivare alla vicenda dello stadio di Tor di Valle.
Inoltre, nella conferenza-evento, non si è mancato di dibattere anche su temi di attualità a livello nazionale, facendo quindi  anche una analisi sulla situazione attuale di Cerveteri, che proprio in questi anni sta vedendo l’approvazione di importanti atti a livello urbanistico, come il Nuovo Piano Regolatore e proprio ieri, in Consiglio comunale, l’importante atto urbanistico per la Cantina Sociale Cerveteri, che darà nuova linfa così ad una delle realtà economiche, produttive e commerciali della città.(agg. 12/10 ore 17.30)

IL MONITO. Nell’opera di Berdini è come se aleggiasse un monito. Impedire che coraggiosi atti di cambiamento possano infrangersi cozzando vecchi schemi, vecchi personaggi abituati a vecchi metodi, non più accettati e capiti. C’è sempre, in questi contesti, chi intesta a tua insaputa una polizza vita che può infrangere un sogno di cambiamento.  La partecipazione è stata ampia e l’attenzione tesa ed interessata. (agg. 12/10 ore 18)

ULTIME NEWS