Pubblicato il

''La prevenzione è la forma primaria di cura dei tumori''

EMOZIONI IN ROSA.  Pieno di sorrisi e lacrime sabato in collina  per la manifestazione organizzata dalla Komen

EMOZIONI IN ROSA.  Pieno di sorrisi e lacrime sabato in collina  per la manifestazione organizzata dalla Komen

TOLFA – Con ‘’Emozioni in rosa’’ sabato in collina si è fatto un pieno di emozioni e di messaggi positivi e formativi. Attraverso mille attività, convegni, spettacoli, canti, balli, lacrime e sorrisi le dottoresse del Gemelli – Terribile, Nardone e Linardos – hanno infuso in tutti i numerosi partecipanti l’importante messaggio della prevenzione come forma primaria di cura dei tumori al seno. (agg. 16/10 ore 11.19) segue

L’EVENTO. L’infaticabile e insostituibile Elena Riversi (responsabile da ben 19 anni della Komen dei Monti della Tolfa e una delle organizzatrici di Emozioni in rosa) e il suo gruppo di fantastici volontari insieme a quelli delle associazioni Fidapa di Tolfa, Snoq di Allumiere e tante volontarie nei giorni precedenti hanno lavorato alacremente per rendere i due paesi totally pink. Motore del geande movimento Konen in collina è stato il professor Gianluca Feanceschini: lui e la Riversi da allora hanno realizzato eventi, incontri e convegni; hanno portato alla Race for the cure miriadi di persone vincendo ogni anno il premio come gruppo più numeroso. Emozioni in rosa per il quinto anno consecutivo è stato un successo grazie al mix di solidarietà, arte e cultura; il tutto ha preso il via sabato mattina nella piazza di Tolfa resa semplicemente meravigliosa grazie a allestimenti originali ed eleganti. 
Dopo l’esibizione della banda “Verdi” di Tolfa diretta dal maestro Stefania Bentivoglio si sono susseguiti i saluti istituzionali dei due sindaci Luigi Landi (Tolfa), Antonio Pasquini (Allumiere), del deputato Alessandro Battilocchio; per la Komen Italia e per la senologia del Gemelli i saluti e il messaggio del giorno sono stati lanciati dalla professoressa Daniela Terribile; per la Komen Monti della Tolfa ha parlato Elena Riversi; il saluto è arrivato anche dalla presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco, anche lei con lo stemma rosa della Komen sulla giacca. Dalla linea di partenza (a cura ass. Airone) Elena Riversi ha proceduto con il count down e poi ha dato lo start. Il folto gruppo in festa da Tolfa ha raggiunto la piazza di Allumiere: qui, attraversando via Roma riccamente allestita con cerchi e tutu, si è arrivato i  piazza della Repubblica. Festa a suon di flash mob a cura degli “Amici della musica” che hanno suonato, Alice Paba ha cantato e le allieve della Dance World hanno fatto ballare tutti. Poi i messaggi delle dottoresse Terribile, Nardone e Linardos, degli assessori Brunella Franceschini (Allumiere) e Cristiano Dionisi, dei sindaci e del maestro Rossano Cardinali. A seguire il rinfresco offerto dall’Adamo, l’estrazione della lotteria e il toccante momento del lancio dei palloncini. (agg. 16/10 ore 12)

IL CONVEGNO. La mattinata si è conclusa col convegno con le dottoresse del Gemelli che hanno fatto da relatrici.  Momento goliardico e di fraternità sotto le vele nello stand gastronomico a cura delle Contrade di Allumiere. Nel pomeriggio un meraviglioso spettacolo presso il teatro Claudio (anche questo riccamente allestito in rosa) ha d’atto piangere, riflettere, emozionare e divertire. A coordinare tutto la bravissima dottoressa Marinella Linardos (psico-oncologa del Gemelli). I, tema di quest’anno è stato: ‘’La danza come forma di cura per dare voce alle proprie emozioni». Come presentatrice sul palco la dottoressa Marinella Linardos, psico-oncologa del “Gemelli” che ha chiamato per i saluti sia il sindaco ospite Luigi Landi sia l’assessore Brunella Franceschini, in rappresentanza del primo cittadino di Allumiere. Sul palco del Claudio si sono susseguite le meravigliose coreografie della Dance World di Allumiere (Gabriella Moroni e Dorella Leoni) e del Centro Artistico di Balletto (Marilena Ravaioli). 
Il momento più intenso è stata poi la neravigliosa performance di 12 donne in rosa con ‘’Un altro giro di giostra’’ che attraverso la danza, la musica, il canto e la recitazione hanno stregato tutto il numeroso pubblico che con loro ha pianto e riso. Queste donne sono le allieve del Laboratorio espressivo integrato – finanziato dalla Komen e a cura dell’associazione Amici della Musica diretta dal maestro Rossano Cardinali.  A chiusura della giornata il ricco aperitivo offerto dall’Adamo. (Agg. 16/10 ore 12.30)

ULTIME NEWS