Pubblicato il

Calabresi nel mondo, nasce la delegazione cittadina

Calabresi nel mondo, nasce la delegazione cittadina

Il presidente della delegazione Brutium cittadina sarà il generale Errigo. Soddisfatto il presidente dell'associazione Gesualdi

CIVITAVECCHIA – Inaugurata nella serata di lunedì, presso la chiesa di San Francesco di Paola a Civitavecchia, la delegazione dell’associazione Brutium – Calabresi nel mondo, grazie alla volontà della presidente Gemma Gesualdi: «La delegazione nasce sotto la protezione del nostro Santo Francesco di Paola. Un evento significativo che dovrà portare il messaggio dell’eremita paolano tra la gente – prosegue Gemma Gesualdi – facendo conoscere i grandi valori che caratterizzano la Calabria, e che vengono profusi in tutto il mondo da coloro ai quali ha dato i natali».

Alla presenza di circa 100 persone tra calabresi, familiari ed amici, la serata si è divisa in due momenti: uno solenne, con la messa celebrata dal vescovo della Diocesi di Civitavecchia – Tarquina Luigi Marrucci, alla presenza dell’associazione Marinai d’Italia; ed un successivo momento conviviale nel quale i partecipanti hanno potuto conoscersi e trovare spunti per i futuri appuntamenti che coinvolgeranno tutti: «Rendere protagonista della vita sociale tutta la comunità calabrese è il primo grande impegno della neonata delegazione di Civitavecchia – ci tiene a precisare Gesualdi, che conclude – mentre il secondo grande obiettivo sarà quello di consegnare al porto di Civitavecchia la statua del Santo Francesco di Paola, protettore della gente di mare».

A ricoprire il ruolo di presidente della delegazione Brutium Civitavecchia sarà il generale della Guardia di finanza Emilio Errigo, che si è distinto per la sua lunga carriera nel Lazio, ma che è originario di Reggio Calabria: «La manifestazione di questa sera rappresenta la risposta ad un bisogno di collettività che era latente e che grazie all’intuizione di Gemma Gesualdi si è potuto esprimere. La grandezza assoluta sintetizzata nella semplicità. Perché i calabresi validi non amano esteriorizzare, ma distinguersi nel realizzare cose concrete. I Calabresi che sempre si prestano in soccorso di quanti hanno bisogno di aiuto e di sostegno, con grande umiltà e solidarietà umana». Vice presidente di Brutium Civitavecchia sarà invece l’architetto Pietro Angelo Collia, sempre originario di Reggio Calabria, ma residente a Civitavecchia.

ULTIME NEWS