Pubblicato il

Attig: ''Gravi danni ai lavoratori dell'appalto pulizie del Pincio''

CIVITAVECCHIA. Gravi violazioni a danno dei lavoratori e delle lavoratrici dell’appalto di Portierato e pulizie del Comune di Civitavecchia. Questa è l’accusa fatta dall’Ugl locale alla società che ha vinto il discusso bando. Secondo la sigla sindacale “i lavoratori sono messi in grave pericolo da una persona estranea all’appalto, inserita furbescamente tra i lavoratori che non si sa a quale titolo e con quale autorità, impartisce disposizioni e ordini di servizio ai vari dipendenti, arrogandosi il diritto anche di 
licenziare”. Da molti mesi l’UGL, sta denunciando al Sindaco Cozzolino e al Rup questa gravissima situazione. 
La dipendente, risulterebbe secondo l’Ugl inoltre assunta a Napoli a 20 ore settimanali dalla Scala Enterprise con trasformazione di contratto da tempo determinato a tempo indeterminato a  Marzo 2018 come semplice addetta alle pulizie a Napoli. 
“Come fa allora ad essere Referente di appalto a Civitavecchia, quando nel Contratto di Servizio firmato dall’ATI il 22 Giugno 2017, alla presenza del Segretario Generale Caterina Cordella, del Rup Giulio Iorio e del Notaio Giulio Quadri veniva indicata quale referente di cantiere e quindi dell’ATI la Sig. Nadia Megozzi della SGM, Capo fila ATI?”. L’Ugl nella nota firmata da Fabiana Attig ha minacciato azioni legali contro la dipendente e la società Scala Enterprise. 
 

ULTIME NEWS