Pubblicato il

Pulizia tombini e caditoie: il Codacons diffida Pincio e Csp

CIVITAVECCHIA – “Ogni volta che sulla città di Civitavecchia si abbattono forti piogge e temporali, specie nella stagione autunnale, lo scenario è sempre quello di una città messa in ginocchio, e ciò è causato dal fatto che tombini e caditoie, che invece dovrebbero essere regolarmente puliti e manutenuti da Csp,  sono ostruiti da foglie, cartacce e terriccio basta un acquazzone per allagare e mandare in tilt l’intera città”. 

Il Codacons, attraverso Sabrina De Paolis, diffida il Pincio e la municipalizzata ad intervenire nell’immediato, ciascuno per le proprie competenze, “predisponendo un intervento urgente di pulizia di tombini, caditoie e griglie insistenti nel territorio comunale al fine di prevenire e mitigare il rischio di allagamento – ha spiegato – nonchè a comunicare mediante pubblicazione sul sito internet comunale o attraverso apposito comunicato stampa le date e le modalità di esecuzione degli interventi di pulizia e manutenzione di tombini e caditoie, nonchè a monitorare situazioni di rischio e pericolo presenti sul territorio per le quali un costante e continuo controllo, anche durante gli avversi eventi meteo, può rivelarsi fondamentale per l’incolumità di cose e persone”.

Questo perché, come sottolineano dal Codacons, il problema degli allagamenti è attuale e rientra purtroppo nella normalità,” trascinandosi di un anno in anno al punto che si registrano danni a strade, abitazioni, negozi e depositi – ha aggiunto De Paolis – nonché disagi alla circolazione veicolare. Le strade, finiscono poi per restare in condizioni ancora più disastrose del solito. Siamo pronti ad assistere quanti, in mancanza di interventi da parte del Comune, potrebbero ricevere dei danni causati dalla mancanza di tale interventi fondamentali”. 

ULTIME NEWS