Pubblicato il

Agresti a colloquio con l'Ufficio scolastico regionale

Agresti a colloquio con l'Ufficio scolastico regionale

Il dirigente scolastico mercoledì ha incontrato la responsabile. L'incontro richiesto dal sindaco Alessandro Grando dopo le polemiche nate attorno ai locali mensa

/LADISPOLI – Dirigente scolastico della Corrado Melone a colloquio con l’Ufficio scolastico regionale. Oggetto: la polemica nata attorna ai locali mensa. L’incontro, che si è svolto mercoledì, è il frutto delle richieste effettuate dal sindaco di Ladispoli Alessandro Grando all’ufficio regionale dopo le numerose polemiche e attacchi all’amministrazione comunale, da parte del dirigente scolastico, sulla decisione degli amministratori di palazzo Falcone di spostare i locali mensa dal Polifunzionale, all’interno del plesso Fumaroli. (agg. 19/10 ore 8.22) segue

IL “CASO” MENSA. Una decisione poco consona per la dirigenza scolastica, se fatta come inizialmente era prevista. Con un numero superiore di bambini, rispetto a quelli che poi, su indicazioni della Asl, stanno usufruendo degli spazi (circa 60 a fronte degli 80 iniziali) e con il Polifunzionale che invece sarebbe stato utilizzato solo per gli spettacoli teatrali, e non, messi in scena dagli istituti scolastici della città balneare e dalle compagnie teatrali. Una polemica nata prima dell’inizio dell’anno scolastico, con l’Assessore alla Pubblica Istruzione e il dirigente scolastico Agresti protagonisti di un acceso botta e risposta che inizialmente il primo cittadino aveva tentato di soffocare invitando le parti ad abbassare i toni. Così però non è stato con la diatriba riaccesa proprio il primo giorno di scuola con i genitori che chiedevano spiegazioni all’amministrazione comunale e il primo cittadino, dal canto suo, che ha difeso l’operato del suo Assessore, annunciando che l’amministrazione avrebbe proseguito nella strada intrapresa. Tante le parole volate da quel giorno con un botta e risposta incalzante tra amministrazione da una parte e dirigente scolastico dall’altro. Con al centro sempre e solo i nuovi locali mensa e la destinazione finale del Polifunzionale (che ad oggi viene utilizzato ancora come mensa scolastica per una parte dei ragazzi della Melone in attesa che il Comune individui e realizzi i nuovi locali mensa sempre all’interno dell’istituto scolastico così da garantire lo svolgimento di tre turni per il pranzo). (agg. 19/10 ore 9)

LA RICHIESTA AL MIUR E ALL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE. A dirimere la controversia non è servito nemmeno l’ultimo incontro tra amministratori comunali e il preside che, anzi, ha portato il primo cittadino a chiedere ancora con più forza al Miur e all’Ufficio scolastico regionale di intervenire sulla vicenda a causa proprio del comportamento del dirigente Agresti. Il primo incontro c’è già stato. Il dirigente scolastico ha così potuto spiegare, carte alla mano, la sua versione dei fatti. Ora bisognerà aspettare per capire se l’Ufficio scolastico regionale intenderà procedere ulteriormente con delle verifiche in tal senso o se il colloquio di mercoledì sia stato sufficiente per poter prendere una posizione a tal proposito. (agg. 19/10 ore 9.30)

ULTIME NEWS