Pubblicato il

''Canile, Pasquini dia spiegazioni''

''Canile, Pasquini dia spiegazioni''

‘‘Allumiere Futura’’ chiede conto all’amministrazione dopo le esternazioni di Civitavecchia «Vogliamo chiarezza sulla struttura comprensoriale»

ALLUMIERE – Il gruppo politico collinare ‘’Allumiere Futura’’, a fronte del fatto che il Comune di Civitavecchia ha annunciato di voler creare un proprio canile nel territorio della cittadina marittima, chiede spiegazioni urgenti all’amministrazione comunale circa il progetto del Comune di Allumiere del canile comprensoriale, chiede «spiegazioni urgenti alla giunta Pasquini». «Dopo le dichiarazioni lette sui quotidiani locali dell’assessore Manuedda del Comune di Civitavecchia, ci viene spontaneo sollevare alcuni quesiti per cercare chiarezza sul canile comprensoriale dei comuni di Allumiere, Tolfa e Civitavecchia visto che  – scrivono da Allumiere Futura –  le dichiarazioni fatte dal sindaco Antonio Pasquini in consiglio comunale e in commissione Uso e Assetto del Territorio  non sono in linea con le dichiarazioni sulla stampa dell’amministratore pentastellato civitavecchiese. Nel consiglio comunale del 20 settembre scorso al punto 5 è stata inserita all’ordine del giorno l’approvazione del  progetto del canile comprensoriale e noi con il nostro consigliere Giovanni Sgamma abbiamo sollevato alcune criticità sul terreno dove il canile stesso deve essere costruito, trovando il segretario comunale abbastanza perplesso sul progetto stesso; abbiamo anche sottolineato che, ancora una volta, “Mamma” Enel provvede a finanziare progetti e qualcuno dopo aver dichiarato qualche anno fa che i soldi  erano sporchi, oggi  approva il progetto e gestisce i circa 320mila euro annui dell’accordo con i Comuni ed i 48.800 euro delle festività estive. Ci dica il signor sindaco se le dichiarazioni dell’assessore Manuedda corrispondono alla realtà dei fatti. Se è vero, come mai il sindaco non era aggiornato sulla questione? Ci aspettiamo più risposte ai cittadini e meno slogan dall’amministrazione Pasquini e crediamo sia opportuno un incontro con gli amministratori della città di Civitavecchia così da non dover avere la situazione chiara del canile tramite stampa».   

ULTIME NEWS