Pubblicato il

Bilancio dimagrante per la Fondazione Ca.Ri.Civ.

CIVITAVECCHIA – Tagli, denunce e chiusure. Il bilancio preventivo 2019 nasce sotto il nome della presidente Sarracco e della sua cura dimagrante dell’ente. Nel bilancio sono incluse le tante azioni legali portate avanti dalla Fondazione Cariciv ed i relativi costi: la causa contro Larini, quella contro la Nucleus, contro la Gioacchino Onorati srl che affittò per pochi mesi la tv della Fondazione ed infine quella relativa ai danni procurati alla Fondazione dai suoi stessi membri e consulenti. La novità è proprio questa. La presidente Sarracco ha annunciato di aver assegnato l’incarico legale ad uno studio di Roma per la valutazione delle denunce penali e civili da effettuare presso la Procura di Civitavecchia. Per quanto riguarda invece il taglio dei costi interni, la presidente ha annunciato il suo taglio dello stipendio per oltre il 50 per cento rispetto al suo predecessore e il quasi azzeramento dei gettoni di presenza del cda. «I diversi immobili di proprietà sono stati messi in affitto e presto speriamo di avere un grande boccata di ossigeno da questi affitto» ha spiegato la presidente. La società Mecenate srl è stata messa in liquidazione mentre la chiusura delle scuole è già stata ratificata. Per i progetti a bilancio, infine, ci sono oltre centomila euro divisi nei diversi settori. «Speriamo in futuro di aumentare queste somme destinate ai progetti. Siamo in carica da pochi mesi» ha concluso la presidente che ha annunciato la nomina di diversi nuovi soci dell’ente. Il bilancio ha visto il parere positivo dei soci con il solo voto negativo di Antonio Maria Carlevaro.

ULTIME NEWS