Pubblicato il

Tarquinia, molestava la collega durante le ore di lavoro

Tarquinia, molestava la collega durante le ore di lavoro

Marocchino denunciato ed espulso dalla Polizia dopo riservate indagini condotte dagli uomini del dottor Manganaro La vittima, dopo l’insistenza dello straniero all’interno di un’attività commerciale, è stata costretta a licenziarsi 

TARQUINIA – Almeno dieci volte. Tante sarebbero le molestie sessuali subite da una donna per opera di un marocchino di 48 anni denunciato dalla Polizia di Tarquinia per violenza sessuale. (agg. 27/10 ore 15.30) segue

I FATTI. Palpeggiamenti ed altro sarebbero le azioni dell’uomo verificatesi all’interno di un’attività commerciale dove i due prestavano l’attività lavorativa. La donna, esasperata, è stata costretta ad abbandonare il lavoro a seguito dell’insistenza dello straniero.

Gli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia hanno denunciato ed espulso dall’Italia il marocchino con l’accusa di violenza sessuale.

L’attività d’indagine è scaturita  dalla denuncia della vittima che dopo i ripetuti gesti subiti ha deciso di rivolgersi alla Polizia. Gli uomini del Commissariato di Tarquinia diretti dal vicequestore Daniele Manganaro hanno avviato subito una riservata attività d’indagine a seguito della quale è emersa la veridicità di quanto riferito dalla donna, ma non solo. (agg. 27/10 ore 16)

IL PROVVEDIMENTO. Dagli accertamenti, i poliziotti  hanno infatti constatato anche che lo straniero era irregolare sul territorio nazionale e pertanto, oltre ad essere denunciato all’autorità giudiziaria per violenza sessuale,  l’uomo,  su proposta del questore e con provvedimento del prefetto di Viterbo, nella giornata di venerdì è stato accompagnato presso il Centro di permanenza per il rimpatrio di Bari, in attesa di  essere allontanato dallo Stato italiano. (agg. 27/10 ore 16.30)

ULTIME NEWS