Pubblicato il

Un'onda blu per sensibilizzare la cittadinanza

Un'onda blu per sensibilizzare la cittadinanza

CIVITAVECCHIA – È tornato a colorarsi d’azzurro il Forte Michelangelo martedì sera. E così anche le coste ed i comuni laziali che hanno aderito all’iniziativa mensile della Direzione Marittima del Lazio, denominata  “Manteniamolo Blu”, mirata al rispetto e alla tutela del mare. (agg. 31/10 ore 18.46) segue

LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE.  L’onda blu, raggiungendo sempre più comuni ed articolazioni della Guardia Costiera laziale, dopo le città di Montalto di Castro, Gaeta, Terracina, Anzio, Fiumicino e Civitavecchia, ha visto anche l’adesione dei comuni di Fondi, Sabaudia, Tarquinia e Ponza.  
 La campagna propone, infatti, di attirare l’attenzione della Comunità regionale attraverso l’illuminazione notturna di porzioni di luoghi pubblici, con luce blu, proprio per rammentare la colorazione del nostro mare, negli ultimi anni oggetto delle più svariate forme di inquinamento e “aggressioni” di natura antropica.
«Il mare, quasi a voler rimarcare la sua presenza oltre la stagione estiva – hanno spiegato dalla Direzione Marittima – con tutto il suo impeto e severità, ci ha ricordato, in questi giorni di maltempo, che deve necessariamente essere mantenuto blu e quindi tutelato soprattutto per il bene delle future generazioni».
Basti vedere quello che il mare, in questi giorni, ha trasportato a riva alla Marina e al Pirgo, con rifiuti e detriti di ogni tipo, di forme, materiali e dimensioni diverse. (agg. 31/10 ore 19.30)

“UN PICCOLO PASSO VERSO LA ‘CONTAMINAZIONE BLU'”. «L’iniziativa proposta, ove condivisa, potrebbe costituire un primo piccolo passo di una “contaminazione blu” che, partendo dai comuni costieri – hanno concluso dalla Direzione Marittima –  possa pian piano coinvolgere e sensibilizzare tutti i cittadini, soprattutto i più giovani, appartenenti ai restanti 354 comuni dell’entroterra laziale». (agg. 31/10 ore 20)

ULTIME NEWS