Pubblicato il

''Le famiglie espongano un tricolore in onore ai caduti''

Lega e Fratelli d’Italia richiamano l’attenzione sul centenario  della vittoria della prima guerra mondiale  

Lega e Fratelli d’Italia richiamano l’attenzione sul centenario  della vittoria della prima guerra mondiale  

SANTA MARINELLA – «Apprendiamo dalla stampa che oggi ci sarà la cerimonia per la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. In realtà avremmo voluto leggere, da qualche parte, nella locandina, il ricordo del centenario della vittoria della prima guerra mondiale». Ad affermarlo è Roberta Felici coordinatore locale della Lega. (agg. 04/11 ore 8.35) segue

“SI OSCURA IL SACRIFICIO DI 650MILA SOLDATI”. «Non trovandone traccia – continua Felici – la cerimonia sa tanto di compitino e cela un non per niente velato imbarazzo, nel celebrare quella che per molti è una ricorrenza scomoda, calpestata dalla logica del politicamente corretto. Non dare risalto all’anniversario significa oscurare il valore degli oltre 650mila soldati il cui sacrificio ha permesso di mettere un tassello fondamentale per la storia della nostra Nazione. Una storia che abbiamo il dovere morale di ricordare e trasmettere alle nuove generazioni le quali devono conoscere il patriottismo che animò quelle battaglie. Invitiamo pertanto tutti i cittadini e le forze politiche che vorranno rendere omaggio al sacrificio dei nostri nonni e bisnonni a venire alle 11 al Monumento dei Caduti per ricordare, a cento anni di distanza, l’eroismo ed il coraggio di chi ha combattuto per l’onore della patria». (agg. 04/11 ore 9)

L’INTERVENTO DI FRATELLI D’ITALIA. Sulla questione interviene anche Fratelli D’Italia. «Noi scegliamo la coerenza – commenta Ilaria Fantozzi – non presentandoci alla cerimonia presenziata da un Sindaco che, la settimana prima, era nelle piazze cittadine offrendo solidarietà al sindaco di Riace e allo sprar, una linea politica in netto contrasto con una cerimonia che vede la vittoria dell’Italia e la fine della grande guerra contro l’invasore straniero. I caduti che hanno combattuto per la sovranità nazionale e l’indipendenza meritano rispetto. Invitiamo la cittadinanza ad esporre un tricolore nelle proprie abitazioni, come simbolo di onore ai caduti e per la salvaguardia delle libere istituzioni, sovrane in uno stato democratico, grazie a questi eroici soldati che ci hanno regalato la dignità di chiamarci italiani sotto un’unica bandiera». (agg. 04/11 ore 9.30)

ULTIME NEWS