Pubblicato il

Barriera soffolta, l'Adsp disponibile

Barriera soffolta, l'Adsp disponibile

Il presidente Di Majo ha risposto all'appello del sindaco Cozzolino e si è detto pronto a collaborare alla realizzazione della struttura a protezione del lungomare, purché però venga inserita nel nuovo accordo che i due enti dovrebbero raggiungere, modificando quello sottoscritto dal primo cittadino e dall'allora numero uno di Molo Vespucci Pasqualino Monti 

CIVITAVECCHIA – L’Autorità di Sistema portuale si è detta disponibile a contribuire alla realizzazione della barrietra soffolta alla Marina, anche se l’area in questione è al di fuori della circoscrizione dell’Authority. Lo ha confermato il presidente dell’ente, Francesco Maria di Majo, raccogliendo l’appello lanciato nei giorni scorsi dal sindaco Antonio Cozzolino, dopo che l’eccezionale ondata di maltempo della scorsa settimana e la violenta mareggiata hanno letteralmente cancellato il lungomare, causando ingenti danni nella zona di piazza della Vita. (Agg. 05/11 ore 16.02) segue

IL NUOVO ACCORDO TRA I DUE ENTI. Una disponibilità, quella manifestata dal numero uno di Molo Vespucci, che però va inserita in un discorso più ampio: quello relativo al nuovo accordo che dovrebbero stipulare i due enti, per andare a sostituire quello firmato da Cozzolino e dall’allora vertice dell’Authority Pasqualino Monti. Accordo a seguito del quale non sono mai entrati fondi nelle casse del Pincio da parte del porto e che ha portato ad un contenzioso di fronte al tar ed oggi dinnanzi al Consiglio di Stato.(agg. 05/11 ore 16.30)

IL COMMENTO. “Negli incontri avuti nelle scorse settimane con il sindaco Cozzolino – ha spiegato il presidente di Molo Vespucci – ho fatto presente che l’ente condivide l’importanza e la necessità di mettere in sicurezza l’area in questione  dando, quindi, la disponibilità affinché tale intervento venga inserito nel nuovo Accordo che dovremo stipulare con il Comune. Pertanto rinnovo al sindaco di Civitavecchia l’impegno di questa amministrazione a dar seguito alla sottoscrizione di un nuovo Protocollo d’Intesa che, a differenza dell’Accordo del 2015. che si basa essenzialmente su non ben definiti  oneri economici derivanti dall’impatto, in termini negativi, dei crocieristi sulla città. stabilisca – ha aggiunto Di Majo – concordemente tra la AdSP e l’amministrazione comunale, l’impegno di cofinanziare alcuni interventi ed opere al di fuori della circoscrizione dell’Authority che determinano, però,  benefici in termini di valorizzazione del waterfront e di accesso all’area portuale. Tra queste opere ed interventi avevamo convenuto, nell’ultimo incontro con il Sindaco presso i miei uffici lo scorso 8 ottobre – ha concluso il numero uno dell’ente . che venisse anche inclusa la realizzazione della barriera soffolta”. (agg.05/11 ore 17)

ULTIME NEWS