Pubblicato il

Nella corsa al Pincio spunta Marietta Tidei

Nella corsa al Pincio spunta Marietta Tidei

Il confronto congressuale con Piendibene sarà un antipasto delle primarie? Nel centrodestra c’è chi valuta questa ipotesi con attenzione

CIVITAVECCHIA – Nella baraonda pre-elettorale, la confusione regna sovrana in tutti e 3 gli schieramenti principali.
Sul fronte M5S, il meetup continuna a riunirsi con cadenza settimanale, ma al di là delle dichiarazioni ufficiali sembra sempre più chiaro che il sindaco Antonio Cozzolino stia pensando sempre più concretamente a correre per le europee, lasciando aperta la successione. Con Enzo D’Antò e Roberta Galletta che sarebbero fuori gioco per aver fatto parte di liste contrapposte al M5S (presentandosi a suo tempo rispettivamente con Ghirga ed il Pd), il nome dell’attuale amministrazione più autorevole è quello della vice sindaco Daniela Lucernoni. Mentre gli outsider potrebbero essere Paolo Mastrandrea, battuto dal Alessandro Battilocchio nella corsa a Montecitorio, e della giovane professionista locale, Angela Immediata, sorella dell’avvocato del sindaco Cozzolino, Roberto.(agg. 11/11 ore 12.46) segue

I POSSIBILI CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE. Peraltro interessanti anche i nomi emersi nella griglia tra cui scegliere i candidati al consiglio comunale, saranno numerose le new entry, visto che quasi tutti gli attuali consigliere comunali pentastellati hanno già deciso di non ricandidarsi. Trai papabili professionisti, tecnici e giornalisti, tra cui spicca il nome di un ‘‘figlio d’arte’’ della politica come Pierluigi Cascianelli, socio di Idearadio e collaboratore de Il Messaggero.(agg. 11/11 ore 13.10)

SPUNTA IL NOME DI MARIETTA TIDEI. Ma il nome più pesante che circola da qualche giorno riguarda il centrosinistra: a scendere in campo per palazzo del Pincio, secondo alcune indiscrezioni sempre puiù insistente, potrebbe essere Marietta Tidei, soprattutto nel caso in cui Nicola Zingaretti lasciase la guida della Regione. Il consigliere della Pisana peraltro si confronterà in quello che potrebbe essere un antipasto delle primarie con l’altro candidato in pectore del Pd, Marco Piendibene, capolista per Bruno Astorre al congresso dem. Nella gara per la guida del partito regionale, Tidei sostiene Mancini e ha ritrovato sulla propria strada l’asse con Mirko Mecozzi. Sarà solo in chiave congressuale? Certo è che la candidatura a sindaco pare più di una remota ipotesi, visto che a parlarne come di una «proposta concreta da valutare con attenzione» sarebbe addirittura una parte importante di Forza Italia, possibilista sulla costituzione di una lista civica a sostegno della ex deputata. A cui una mano importante la darebbe poi la Lega, sempre in posizione di rottura, pur non esprimendo ancora un proprio candidato, rispetto al progetto politico facente riferimento al leader della Svolta Massimiliano Grasso, che aveva dichiarato di attendere in stand-by fino a fine mese. 

La presenza di Marietta Tidei alla festa di compleanno del big forzista Giancarlo Frascarelli (che con centinaia di invitati ha letteralmente mandato in tilt il traffico nella zona di Colline dell’Argento) a cui erano presenti altri pezzi da novanta del centrodestra a tutti i livelli potrebbe non essere una semplice coincidenza. 

Così come del resto è vero che Forza Italia attraversa un momento difficile, tanto in ottica nazionale quanto in ambito locale, nonostante l’ottimo lavoro svolto finora dal coordinatore Roberto D’Ottavio. Il capogruppo Sandro De Paolis lo è solo sulla carta, visto che da tempo appare molto più vicino alla Lega che non al partito azzurro. E ora pare che anche una berlusconiana della prima ora come Emanuela Mari stia dialogando con Fratelli d’Italia, partito in cui non è un mistero l’amicizia della stessa Mari con il consigliere metropolitano Andrea Volpi.
Insomma, un quadro che si complica e al quale mancano ancora diversi tasselli per capire quali saranno effettivamente gli schieramenti in campo. (agg. 11/11 ore 13.50)

ULTIME NEWS