Pubblicato il

Cicche in strada e in spiaggia, il comune dice basta

Cicche in strada e in spiaggia, il comune dice basta

Palazzo Falcone pronto a partecipare al bando di Città Metropolitana per la concessione di contributi per la realizzazione di progetti volti a prevenire e contrastare il fenomeno.

LADISPOLI – Cicche in strada, in spiaggia, nelle aiuole e fiorere disposte lungo i marciapiedi, nei giardinetti pubblici. Il fenomeno dell’abbandono dei mozzichi di sigarette dove capita è molto frequente nelle città. E così da Città Metropolitana hanno pensato di aiutare i Comuni nella realizzazione di progetti volti a prevenire e contrastare il fenomeno dell’abbandono a terra di mozziconi di prodotti di fumo. Tra le città che hanno deciso di aderire c’è anche Ladispoli. (Agg. 23/11 ore 9.21) segue

RACCOGLITORI E POSACENERE A CONO PER LUOGHI PUBBLICI E SPIAGGE. «Grazie al contributo messo a disposizione tramite questo bando – ha dichiarato il consigliere delegato al servizio di igiene urbana, Carmelo Augello – si potrà realizzare una campagna informativa mirata, oltre al posizionamento di raccoglitori di mozziconi nei punti più frequentati». Novità in vista anche per la bella stagione quando i mozzichi di sigaretta, purtroppo, invadono le spiagge. In questo caso l’amministrazione comunale penserà alla distribuzione gratuita «dei posacenere a cono da spiaggia. Un mozzicone di sigaretta – ha sottolineato Augello – non solo è inquinante dal punto di vista ambientale, ma è veramente un’immagine poco gradevole, se pensiamo soprattutto a quello che avviene sulle spiagge durante il periodo estivo». (Agg. 23/11 ore 10)

LE DISCARICHE ABUSIVE. Sebbene comunque l’amministrazione sia intenzionata a dichiarare battaglia all’abbandono di rifiuti, tutto dipenderà in primis anche dal senso civico della popolazione e dei bagnanti. Già oggi, infatti, in città, nonostante alcuni mezzi messi a disposizione dei cittadini, come ad esempio i cestini per la raccolta differenziata lungo il viale e nei punti maggiormente frequentati, sono ancora diverse le discariche abusive che sorgono su tutto il territorio comunale, con chi proprio in prossimità del cassonetto decide di abbandonare buste su buste (e non solo) di rifiuti, trasformando angoli di parchi pubblici, piuttosto che strade, in vere e proprie discariche a cielo aperto. (agg. 23/11 ore 10.30)

ULTIME NEWS