Pubblicato il

Colletta alimentare: raccolti oltre 10mila kg di prodotti

Colletta alimentare: raccolti oltre 10mila kg di prodotti

CIVITAVECCHIA – Ventidue tra associazioni e scuole, oltre 200 volontari sul campo, per una raccolta complessiva di 10.717 chili di prodotti.

Sono i numeri della Colletta Alimentare nazionale che, organizzata come tutti gli anni l’ultimo sabato di novembre dalla Fondazione Banco Alimentare, in città è stata coordinata dal comitato della Croce Rossa Italiana.

Rispetto allo scorso anno – quando si raccolsero alimenti per 8.900 chili – sono aumentate le associazioni coinvolte e, per la prima volta, hanno partecipato anche due scuole, il Liceo Classico Guglielmotti e il Liceo Scientifico Galilei (con crediti formativi per gli studenti impegnati). Tutti questi enti hanno schierato un esercito di 236 volontari che da mattina a sera hanno presidiato tredici tra i maggiori supermercati della città. (agg. 26/11 ore 10.49) segue

LA RACCOLTA CIBO. Man mano che le scatole di pasta, riso, latte, biscottI venivano consegnati agli uomini, alle donne e ai tanti giovani in pettorina gialla all’ingresso dei punti vendita, i prodotti venivano divisi, inscatolati e pesati, per poi essere trasferiti presso l’associazione il Ponte, in via Amba Aradam, dove è stato allestito il centro raccolta. Per questo segmento operativo sono stati impegnati dieci mezzi, di cui tre, con relativo personale, messi a disposizione dall’Esercito Italiano, grazie a un accordo nazionale. Il risultato finale è stato di molto superiore a quello del 2017, quando si raggiunsero 8.849 chili. L’incremento è stato del 21%.(Agg. 26/11 ore 11.30)

SODDISFATTO PETTERUTTI. Grande la soddisfazione del presidente del comitato della Croce Rossa, Roberto Petteruti. “La crescita che abbiamo registrato nei numeri delle associazioni, dei volontari e, soprattutto, dei prodotti raccolti – afferma – è sicuramente il frutto dell’attività e della collaborazione che abbiamo realizzato da qualche tempo a livello cittadino intorno al tema della povertà e ai sistemi per contrastarla. Su questo percorso di sensibilizzazione e coinvolgimento è stato anche importante il convegno di pochissimi giorni fa, organizzato insieme ai due club dei Lions. E da questo punto di vista, speriamo di crescere ancora molto”.

Nei prossimi giorni, i 10.717 chili di prodotti alimentari verranno divisi tra tutte le associazioni che hanno partecipato, le quali, a loro volta, le distribuiranno ai loro assistiti. “Grazie a questa notevole partecipazione – conclude Petteruti – i pacchi viveri che le associazioni distribuiranno prima di Natale, potranno essere più consistenti degli altri”. (agg. 26/11 ore 12)

ULTIME NEWS