Pubblicato il

Ancora nessuna azione a tutela delle Saline

Ancora nessuna azione a tutela delle Saline

Il direttivo dell’associazione ‘’Tarquinia nel cuore’’ torna sul tema dell’erosione costiera

di GLORIA TROTTI

TARQUINIA –  Nessun riscontro e niente atti esecutivi. Eppure il problema dell’erosione costiera alle Saline di Tarquinia è da tempo che viene sottolineato da più parti. Il ministero avrebbe invitato le istituzioni ad intervenire e la Regione Lazio avrebbe addirittura fondi a disposizioni, ma nulla sarebbe stato fatto ancora per portare a termine un intervento da tempo definito urgente a tutela della costa e della riserva delle Saline. A lanciare un nuovo allarme è il direttivo di ‘’Tarquinia nel cuore’’. (Agg. 28/11 ore 20.29) segue

“AZIONI PER TUTELARE L’AREA”. «Ci è arrivata proprio l’altro ieri l’ennesima lettera dal Ministero dell’Ambiente. – denunciano da ‘’Tarquinia nel cuore’’ – a seguito delle nostre segnalazioni, il Ministero aveva già  inviato comunicazioni alla Regione, all’Ente gestore della riserva ed al Comune di Tarquinia il 13 dicembre ed il 26 marzo scorsi, chiedendo, a ciascuno per la propria competenza, azioni a tutela dell’area; a quanto riportato, il Ministero al riguardo non ha ricevuto riscontro. Questo ci lascia basiti». (agg. 28/11 ore 21)

IL COMMENTO. Dal direttivo dell’associazione un commento amaro: «Purtroppo tutto sembra permanere immutato: dalla Regione abbiamo avuto notizie di fondi per l’arenile, ma ad oggi nessun atto esecutivo. Non vogliamo che si faccia il bis del programma delle attività per il 2014-2016, che si é risolto in un nulla di fatto per le nostre spiagge». L’associazione parla di una fitta corrispondenza verso la Regione Lazio e Sergio Pirozzi, ricca di immagini e riferimenti alla stampa locale, promettendo di non mollare la presa e di continuare a spingere sul problema. (agg. 28/11 ore 21.30)

ULTIME NEWS