Pubblicato il

Chiesa parrocchiale stracolma per la festa di S. Cecilia

Evento molto apprezzato quello organizzato dagli Amici della musica

Evento molto apprezzato quello organizzato dagli Amici della musica

ALLUMIERE – Splendida festa di S.Cecilia quella appena trascorsa ad Allumiere ed organizzata nei minimi dettagli dall’associazione Amici della Musica che con i suoi musicisti  ha riempito le navate della chiesa parrocchiale di armonia e commozione. Assai sentita la messa accompagnata dagli archi dei giovanissimi Tiracantini (per quattro di loro è stato il primo concerto) diretti dalla loro insegnante Maria Letizia Beneduce. (Agg. 29/11 ore 20.35) Segue

L’ESIBIZIONE DEI RAGAZZI DEGLI AMICI DELLA MUSICA. Subito dopo nella chiesa gremita si sono esibiti i ragazzi del complesso strumentale degli Amici della Musica aprendo il loro tradizionale concerto di Santa Cecilia con l’Ave Verum Corpus di Mozart. «Con l’esecuzione del secondo brano, il “Concerto in Do minore per oboe” di Benedetto Marcello, intenso brano del barocco settecentesco, si è colta l’occasione per doveroso riconoscimento a Manuel Pagliarini, cresciuto nella nostra scuola di musica, che ha  conseguito lo scorso ottobre il Diploma di 2° livello presso  il Conservatorio di S.Cecilia  di Roma». (agg. 29/11 ore 21)

IL PROGRAMMA DELLA SERATA. «Eccellente la sua performance da oboe solista che di certo sarà da stimolo per altri nostri allievi che stanno perfezionando i loro studi nei Conservatori – spiega la presidente degli Amici della Musica, Stefania Cammilletti – il programma è proseguito con uno dei brani più impegnativi scritti per bande, Diagram di Waignein, dove tutta l’orchestra è impegnata al massimo: sono emersi, di volta in volta, vari strumenti, ma la classe delle percussioni ha dato il meglio di se’. Il concerto si è concluso con un doveroso omaggio al grande Rossini di cui quest’anno ricorre il 150° della scomparsa, e la chiesa si è riempita di una miriade di note inconfondibili, dalla Gazza ladra al Barbiere di Siviglia , dall’Italiana in Algeri al Guglielmo Tell. Attenta la partecipazione del pubblico tra cui le tante autorità del territorio, l’amministrazione comunale e quella dell’Università Agraria. (agg. 29/11 ore 21.30)

ULTIME NEWS