Pubblicato il

Comune, polemica sul cambio del rappresentante legale

Comune, polemica sul cambio del rappresentante legale

La ‘‘scoperta’’ dei consiglieri di minoranza Aldo De Angelis e Salvatore Ordomando. La carica passa da Pascucci a Galioto. L’opposizione: «Ci dica perché»

CERVETERI – Appare sulla scena politica di Cerveteri un nuovo mistero per il quale ad ora non si riesce a trovare una spiegazione e cioè che il rappresentante legale dell’ente Comune che fino a dicembre del 2017, come voleva il TUEL ed il regolamento e lo statuto comunale fosse il Sindaco Alessio Pascucci e che da quella data in poi risulta essere invece il dottor Saslvatore Galioto, dirigente di prima fascia nonché vice segretario comunale, come risulta ufficialmente alla Agenzia delle entrate. A fare tale scoperta e a cominciare a farsi delle domande sono stati i consiglieri di minoranza Aldo De Angelis capogruppo per la lista Legalità e Trasparenza e Salvatore Orsomando di Forza Italia. «Perché – si chiedono i due, – si è ritenuto necessario procedere in tal senso, trasferire cioè come per magia la rappresentanza legale dell’Ente dal Sindaco ad un dirigente comunale e vice Segretario? A chi è servito e soprattutto a cosa è servito? 
A bypassare qualche problema legale del sindaco o ad evitare eventuali problemi che avrebbero potuto nascere con il suo incarico nel nuovo partito Italia in Comune? E poi,  si è tenuto conto inoltre della sorte degli atti prodotti dal dottor Galioto da quando ha assunto la carica di rappresentante legale dell’Ente,  visto che è ipotizzabile una incompatibilità con quella di vice Segretario che continua a ricoprire? 
Non vorremmo, – concludono, che la fretta di portare ad approvazione sin dalla prossima sessione del Consiglio Comunale, la riforma del Regolamento e dello Statuto fosse finalizzata all’introduzione di clausole che consentissero e rendessero possibile quanto già fatto, dimenticando comunque che non potrebbero avere effetto retroattivo. 
Come al solito, per amore della trasparenza e della legalità profusa a favore dell’intera comunità con ogni mezzo a nostra disposizione che il nostro ruolo ci rende possibile, ci impegniamo di portare alla luce anche questa vicenda».

ULTIME NEWS