Pubblicato il

Una Capalba per la giornata dell’albero 

Anche quest’anno la lista civica il ‘‘Paese che vorrei’’ ha voluto festeggiare con una piantumazione l’evento nazionale. Gli esponenti: «Diamo il benvenuto al nuovo arrivato»  ''Vogliamo promuovere iniziative  per lo sviluppo e l’incremento degli spazi verdi urbani e di cinture verdi''

Anche quest’anno la lista civica il ‘‘Paese che vorrei’’ ha voluto festeggiare con una piantumazione l’evento nazionale. Gli esponenti: «Diamo il benvenuto al nuovo arrivato»  ''Vogliamo promuovere iniziative  per lo sviluppo e l’incremento degli spazi verdi urbani e di cinture verdi''

S. MARINELLA – Anche quest’anno la lista civica il Paese che Vorrei ha festeggiato con una piantumazione la Giornata Nazionale dell’Albero. 
«Diamo il benvenuto al nuovo arrivato – dicono gli esponenti civici – è una Capalpa, bella, resistente, adattabile e soprattutto poco bisognosa di manutenzione. Approfittiamo dell’occasione per ricordare, in base alla normativa vigente, al regolamento comunale e alla mozione sul verde approvata nel 2014, quanto l’amministrazione dovrebbe fare in tema di verde». (agg. 01/12 ore 21.52) segue

«PATRIMONIO VEGETALE UNA RICCHEZZA COLLETTIVA». «Considerare il patrimonio vegetale come ricchezza collettiva da tutelare e provvedere a porre a dimora un albero per ogni nuovo nato, pianificare i corretti interventi, nei tempi e nei modi, di manutenzione del verde pubblico ed effettuare la prevenzione e le cure fitosanitarie del patrimonio verde, tutelare il decoro e l’incolumità pubblica rimuovendo i tronconi di alberature in disfacimento, stabilire una procedura agevole per consentire a cittadini, imprese od associazioni di mettere a dimora alberi o manutenere aree verdi quale contributo al miglioramento urbano, realizzare un bilancio arboreo del Comune e un censimento degli alberi monumentali». (agg. 01/12 ore 22.20)

LE INIZIATIVE. Il ‘‘Paese che vorrei’’ intende promuovere iniziative per lo sviluppo e l’incremento degli spazi verdi urbani e di cinture verdi intorno alle conurbazioni per delimitare gli spazi urbani. «Si deve controllare il rispetto delle norme sul corretto impianto del verde nelle aree di nuova edificazione – concludono dal Paese che Vorrei – o di significativa ristrutturazione edilizia, adottare misure per la formazione del personale e l’elaborazione di capitolati finalizzati alla migliore utilizzazione delle aree verdi, all’efficienza energetica, all’assorbimento delle polveri sottili e alla riduzione dell’effetto isola di calore estiva, rispettare e far rispettare il vincolo alla sostituzione delle alberature abbattute, incrementare il controllo e sanzionare l’abbattimento non autorizzato da parte di privati». (agg. 01/12 ore 22.50)

ULTIME NEWS