Pubblicato il

Le gravi condotte alla guida di mezzi pesanti nel mirino la Polizia Stradale di Udine

UDINE – Si mantiene alta l’attenzione della Polizia di Stato sui comportamenti scorretti che possono portare gravi conseguenze anche in ambito stradale. È costante l’opera di controllo, soprattutto su particolari tratti autostradali interessati da una viabilità che richiede un attento monitoraggio perché interessata dai lavori della terza corsia. E’ incappato nei controlli di una pattuglia della Polizia Stradale di Palmanova, sulla rete autostradale A4 tra Porpetto e Latisana, il conducente di una autocisterna trasportante sostanze pericolose che, per l’andamento anomalo e la percorrenza per lunghi tratti passando da una corsia e l’altra, aveva destato il sospetto dei poliziotti. 

 

ALLA GUIDA SENZA CINTURA E AL CELLULARE

Nell’intimare al conducente di arrestarsi, gli agenti, affiancandosi al mezzo, notavano che l’autista non solo era privo delle cinture di sicurezza ma guidava distrattamente parlando al cellulare, circostanza ancora più grave, se si tiene presente non solo la particolarità del veicolo e delle sostanze trasportate, ma anche del fatto che immediatamente davanti a lui viaggiava un’altra autocisterna, carica di benzina. (Agg.5/12 ore 20,46)

 

LE INFRAZIONI CONTESTATE DAGLI AGENTI

I poliziotti procedevano con tutte le contestazioni previste dal Codice della Strada, proprio nello stesso tratto in cui, una decina di giorni prima, era avvenuto un tamponamento in cui era rimasto coinvolto un mezzo pesante che trasportava formaldeide. In quell’episodio erano rimaste ferite alcune persone e si era verificata una grave congestione del traffico sia sulla viabilità autostradale che esterna. (Agg.5/12 ore 20,51)

ULTIME NEWS