Pubblicato il

Conferimento rifiuti: elevati otto nuovi verbali

Conferimento rifiuti: elevati otto nuovi verbali

Continuano i controlli porta a porta da parte di Polizia locale e guardie ecozoofile di Fare Ambiente. L’assessore Gubetti: «Nonostante la lunga campagna di sensibilizzazione ci sono persone non curanti delle regole»    

CERVETERI – Elevati 8 nuovi verbali. Questo il bilancio della giornata di controlli messi in atto dall’Assessorato alle politiche ambientali insieme alla Polizia locale e alle guardie ecozoofile di Fare Ambiente, che affiancando gli operatori addetti alla raccolta porta a porta, hanno analizzato il corretto conferimento dei rifiuti da parte delle singole utenze. Questa volta gli utenti oggetto di verifica sono stati quelli delle case sparse: i controlli si sono concentrati sulle strade di campagna di San Martino, I Terzi, Valcanneto. Come sempre i controlli hanno avuto come primo obiettivo quello di informare e formare gli utenti sulle corrette modalità con cui differenziare i rifiuti e solo in casi di grave e palese violazione delle regole sono stati elevati i verbali.
«Nonostante la lunga e accurata campagna di sensibilizzazione che oramai portiamo avanti in tutto il territorio sin dall’entrata in vigore della raccolta differenziata porta a porta – spiega l’assessora Elena Gubetti – ci sono ancora persone che non curanti delle regole, attendono il martedì, giorno riservato all’indifferenziato per liberarsi di tutti i rifiuti insieme. Sono diversi i casi in cui abbiamo ritrovato nel mastello dell’indifferenziato tutti quei tipi di rifiuti che se correttamente suddivisi sarebbero stati potuti avviare tranquillamente al riuso». «Gestire correttamente i rifiuti consiste nel separarli al meglio – conclude l’assessora – una ricetta così semplice e chiara che basterebbe davvero un minimo di impegno per farlo in maniera esatta. In Italia siamo abituati al paradosso di lamentarci contemporaneamente dell’assenza di controlli e della eccessiva severità degli stessi. Ne usciamo solo quando capiamo che i rifiuti sono nostra precisa responsabilità»

ULTIME NEWS