Pubblicato il

"La scuola che ci piace" trionfa al Baccelli: tutte new entry al Guglielmotti

Si sono svolte le elezioni dei consigli di istituto negli ultimi plessi rimasti  

Si sono svolte le elezioni dei consigli di istituto negli ultimi plessi rimasti  

di MATTEO CECCACCI

CIVITAVECCHIA – Si chiudono, con le elezioni ai due plessi dei plessi uniti Guglielmotti-Artistico e Baccelli-Stendhal. i rinnovi dei consigli d’istituto degli studenti nelle varie scuole cittadine. Tantissime le sorprese appena dopo lo spoglio, perché se le voci che circolavano al Baccelli dicevano che ci sarebbe stata una riconferma delle rappresentanti uscenti Francesca Barlaam e Valentina D’Annunzio, il pronostico è stato del tutto ribaltato. A trionfare in via Leopoli grazie alla lista ‘‘La scuola che ci piace’’ sono stati Tiziano Galimberti, Alessandra Artegiani e Flavio Fustaino che con un totale di 453 voti di lista si sono aggiudicati ben tre seggi su tre ricevendo tanti complimenti dai loro coetanei, in particolar modo dalla preside Stefania Tinti. L’unico rammarico per i tanti ragazzi dello Stendhal che non sono riusciti ad eleggere un portavoce. (agg. 06/12 ore 11.02) segue

LA VITTORIA. «Agli studenti dell’Alberghiero – hanno assicurato i neoeletti – diciamo di non preoccuparsi, perché noi saremo costantemente aggiornati sulle vicende e questioni interne in via della Polveriera, pronti ad intervenire se ce ne sarà bisogno. Riguardo la nostra vittoria siamo molto contenti, per noi è stata un’emozione grandissima. Faremo del nostro meglio cercando di portare avanti quei progetti che Francesca e Valentina hanno fatto nascere negli anni passati».
Al liceo classico Padre Alberto Guglielmotti-Artistico è accaduto qualcosa di incredibile, ma d’altronde si respirava un’aria diversa già da alcune settimane. Dopo i saluti di Emanuele Seretti e Simone Garofalo ad approdare per la prima volta in consiglio d’istituto dinanzi alla dirigente scolastica Anna Maria Dema sono stati Gian Marco Visciola, Andrea Vella e Mirko Zumbo. Un trio del tutto nuovo che per la prima volta, probabilmente anche per gioco, ha deciso di candidarsi ottenendo addirittura la maggioranza con 536 voti complessivi per un totale di tre seggi su quattro. Un programma fondato sul miglioramento della struttura scolastica, laboratori e organizzazione di lezioni itineranti: tutte idee che hanno colpito la maggior parte degli studenti. (agg. 06/12 ore 11.30)

IL COMMENTO. Visciola, Vella e Zumbo, tutti classe 2001 con gli ultimi due nativi di Roma ancora devono realizzare tutto questo: «Facciamo ancora fatica – spiegano – a credere a questo risultato, perché non ce l’aspettavamo, ma è quando fai tutto per gioco che le cose riescono sempre, sembra strano ma è così. Siamo molto felici, sappiamo che non sarà facile, ma abbiamo una grande responsabilità. Siamo giovani, facciamo il quarto e siamo del 2001, qualche sbaglio potrà anche capitare durante l’anno, ma se accadrà saremo pronti a chiedere scusa».
Ora che tutti e sette gli istituti secondari di secondo grado hanno i propri rappresentanti d’istituto non resta che attendere le tante iniziative pronte a rendere felici migliaia di studenti civitavecchiesi. (agg. 06/12 ore 12)

ULTIME NEWS