Pubblicato il

‘‘Concertino di Natale’’ del G. Cena

‘‘Concertino di Natale’’ del G. Cena

Al Granarone, a partire dalle 15.30, i bambini interpreteranno i brani più tradizionali. Lo spettacolo rientra nel progetto di continuità scolastica dell’Istituto  

CERVETERI – Domani nell’Aula Consiliare del Granarone un appuntamento che vedrà esibirsi tantissimi bambini, come sempre, straordinariamente diretti dalle loro docenti con il ‘’Concertino di Natale’’. (agg. 11/12 ore 9.30) segue

L’EVENTO. L’evento è frutto del progetto di continuità scolastica infanzia-primaria che vede protagonista l’Istituto scolastico Giovanni Cena di Cerveteri, iniziativa che ha come referenti le docenti Antonina Muratore per la primaria e Stefania Di Berardino per la scuola dell’infanzia. 
I bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia si uniscono ai più grandi, agli amici del quinto anno della primaria per un lungo pomeriggio di musica, canti e poesie per augurare a mamme, papà e nonni il loro “buon Natale!”.  
A partire dalle ore 15.30, suddivisi in tre turni, i bambini interpreteranno i brani più tradizionali del natale, come ‘Anche quest’anno è già Natale’, ‘Din Don Dan’ e ‘A Natale puoi’, oltre alle poesie ‘A Babbo Natale’ e ‘Natale de guera’ di Trilussa. (agg. 11/12 ore 10)

IL COMMENTO. «Ci fa enormemente piacere poter ospitare all’interno della sala dove si riunisce la massima assise cittadina lo spettacolo natalizio dei bambini delle scuole della nostra città, un evento che insieme alle loro maestre e con il sostegno delle famiglie da tempo stanno curando nei minimi dettagli – ha dichiarato il sindaco Pascucci – il Concerto natalizio organizzato dall’Istituto Giovanni Cena rappresenta non solo un momento gioioso per i nostri ragazzi, ma anche il passo finale di un importante progetto formativo, che ha visto lavorare insieme bambini di età differenti, bambini che dalla scuola dell’infanzia stanno per passare alla primaria, e bambini che dalla primaria stanno facendo il passaggio alla scuola dove si è un po’ più adulti. A tutti i ragazzi e alle loro docenti i miei complimenti, ed invito sin da ora tutti ad assistere a questo importante appuntamento del nostro Natale Caerite».
Non risultano ci siano stati elementi di disturbo dovuti a  intolleranze di matrice religiosa come purtroppo registrato in altre parti d’Italia. Questo potrebbe significare un percorso di integrazione più proficuo favorito dal lavoro dei docenti e delle famiglie pur diverse per origini e tradizioni culturali e religiose. Questa è la testimonianza della saggia gestione del rispetto che porta ad una integrazione consapevole e non contrapposta. (Agg. 11/12 ore 10.30)

ULTIME NEWS