Pubblicato il

Arrestate due guardie particolari giurate sorprese a rubare in servizio

LECCE – Nella nottata di oggi 11 dicembre 2018 i poliziotti del  Commissariato di P.S. di Galatina hanno tratto in arresto,  in flagranza di reato, due guardie giurate , una del ’60 ed una dell‘83 , entrambi residenti in un comune limitrofo. L’arresto scaturisce da una mirata attività di prevenzione e repressione disposta dal Questore di Lecce Leopoldo Laricchia anche in provincia, a seguito dei recentissimi furti perpetrati ai danni di stazioni di servizio e depositi di carburanti anche agricoli. Gli agenti del Commissariato di Galatina nella nottata hanno attenzionato tra le varie zone anche l’area artigianale di Aradeo e proprio mentre erano nei pressi  di una ditta  sita nell’area artigianale sono stati insospettiti  da uno strano movimento di persone a quell’ora sul piazzale antistante. Nello specifico, gli agenti notavano  un’ auto di servizio, utilizzata dalle guardie giurate di un locale istituto di vigilanza,  sostare nella parte retrostante dell’azienda.
Insospettiti e pensando ad un furto in atto e per il quale le guardie giurate stessero facendo i consueti controlli, gli agenti hanno prestato particolare attenzione nella zona. Ma dall’attività di osservazione è emerso tutt’altro.

 

L’INGRESSO IN UN IMMOBILE A VOLTO COPERTO

Erano proprio le due guardie giurate che, in concorso, stavano derubando l’immobile di gasolio. In particolare, una di esse, utilizzando le chiavi in suo possesso per i consueti controlli,  con il volto travisato, ha scavalcato il  muro di cinta ed è entrato nell’immobile preso di mira raggiungendo l’area adibita allo stoccaggio di carburante, nel chiaro tentativo di perpetrarne il furto. La stessa guardia giurata, probabilmente non trovando gasolio nella quantità sperata, si allontanava dal posto, raggiungendo il suo collega rimasto nell’auto di servizio per poi, insieme a lui, allontanarsi dal luogo.  (Agg.12/12 ore 19,08)

IL MATERIALE RUBATO

Visto il travisamento e l’azione fulminea dello scavalcamento, gli agenti prontamente hanno fermato le due guardie giurate e sottoposto a perquisizione l’auto di servizio al cui interno gli agenti hanno rinvenuto: 6 taniche in plastica contenenti residui di gasolio; un tubo in gomma; una scala in alluminio; una pinza a pappagallo; una torcia frontale. Le guardie giurate sono state arrestate  e, su disposizione della locale Procura della Repubblica, poste agli arresti domiciliari per il reato di tentato furto aggravato in concorso.  (Agg.12/12 ore 19,14)

ULTIME NEWS