Pubblicato il

Colto alla guida ubriaco dopo essere finito fuori strada, rumeno si scaglia contro i poliziotti: arrestato

LECCE – Nella tarda serata di ieri, gli agenti del Commissariato della P.S. di Nardò hanno tratto in arresto un rumeno di 42 anni, domiciliato in Copertino, perché responsabile di resistenza, violenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale. Il tutto comincia con una telefonata che segnala la presenza di un veicolo fermo, sulla S.P. Nardò-Leverano, con i fari accesi, una persona riversa sul volante e posizionata in maniera opposta al senso di marcia.

 

AFFERRA PER IL COLLO UN AGENTE

All’arrivo della pattuglia del Commissariato, l’uomo segnalato, identificato successivamente per un cittadino straniero, in evidente stato d’ebbrezza alcolica, infastidito dalla presenza dei poliziotti, dapprima li ha aggrediti verbalmente, poi, anche fisicamente, afferrando per il collo uno dei due poliziotti e strattonandolo con violenza. Solo l’intervento del collega di pattuglia ha evitato il peggio e con non poche difficoltà, gli agenti hanno bloccato l’aggressore che è stato arrestato ed accompagnato presso la Casa Circondariale di Lecce, Borgo San Nicola. (Agg.12/12 ore 19,12)

 

SARÀ AVVIATÀ LA PROCEDURA DI ESPULSIONE DAL TERRITORIO NAZIONALE

L’uomo, a cui è stata ritirata la patente di guida, dovrà rispondere anche per il reato di guida in stato d’ebbrezza. Espiata la pena, nei confronti del rumeno, sarà avviata, da parte della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce, la procedura finalizzata all’allontanamento dal territorio nazionale. (Agg.12/12 ore 19,17) 

ULTIME NEWS