Pubblicato il

Piazza048: ''Uscita dal carbone ancora un work in progress''

Piazza048: ''Uscita dal carbone ancora un work in progress''

L’associazione ha incontrato la segreteria tecnica del Ministero dell’Ambiente

CIVITAVECCHIA – Piazza 048 ha incontrato la segreteria tecnica del Ministero dell’Ambiente per parlare dell’uscita dal carbone a Civitavecchia. Piazza 048 ha incontrato la segreteria tecnica del Ministero dell’Ambiente per parlare dell’uscita dal carbone a Civitavecchia.(agg. 12/12 ore 18.43) segue

LE TRE DOMANDE. «Abbiamo posto fondamentalmente 3 domande – spiegano dall’associazione – È confermata l’uscita dal carbone per il 2025 come previsto dal Sen (Strategia energetica nazionale)? Visto che il 2025 è vicino le attività propedeutiche all’uscita sono avviate? Perché al tavolo tecnico con l’amministrazione comunale si è parlato di riapertura dell’Aia se è prevista la chiusura al 2025? Abbiamo saputo che il Sen è superato dal Piano nazionale energia e Clima che dovrebbe essere prodotto per la discussione per la fine dell’anno quindi, terminata la discussione, si dovrebbe passare alla fase operativa. Il capo della segreteria tecnica – continuano – ci rassicura sull’intenzione di uscire per il 2025 ed anche prima, ma ci dice che essendo il piano ancora allo ‘‘studio’’ non sono avviate le attività propedeutiche alla chiusura o conversione di Tvn». Senza spiegazione l’ipotesi della riapertura dell’Aia con la segreteria che ha preso appunti su alcune criticità alla base dell’ipotesi come il tenore di zolfo del carbone.(Agg. 12/12 ore 19.30)

L’INCONTRO IN REGIONE. «Per quanto riguarda l’incontro con la Regione Lazio – proseguono da Piazza048 – ci hanno detto che stanno cercando una data possibile,  sono passati tanti giorni che pensiamo che la stiano cercando nel posto sbagliato, intanto si ritorna a parlare di Registro Tumori per il quale si accampano problemi burocratici, ma noi sappiamo che è già pronto ed operativo da un anno, e a quest’ora dovrebbe ricevere la certificazione dell’Airtum. Vorremmo anche chiedere – concludono – cosa faccia la Regione per far rispettare i limiti del tenore di zolfo del carbone bruciato a Tvn, previsti dalla sua stessa legge per il miglioramento della qualità dell’aria, visto che una mozione in tal senso è stata approvata alla unanimità del Consiglio Regionale».(agg. 12/12 ore 20)

ULTIME NEWS