Pubblicato il

Udine, due arrestati per ricettazione 

UDINE – Con l’approssimarsi delle festività natalizie, già dal “ponte” dell’Immacolata, il Questore di Udine ha disposto straordinari servizi di controlli del territorio, finalizzati a prevenire reati predatori a danno di cittadini ed esercenti durante le giornate di shopping natalizio ed a contrastare il fenomeno dei furti in abitazione che, nonostante una diminuzione rispetto all’anno precedente, nell’ultimo mese era emerso ad una maggior attenzione degli investigatori. I servizi svolti dal personale di tutti gli uffici della Questura udinese, e che si sovrappongono a quelli ordinari effettuati dal personale della Sezione Volanti, mirano anche a controllare le presenze degli stranieri richiedenti protezione internazionale in città nonché a disincentivare eventuali tentativi di azioni di tipo terroristico in zone densamente frequentate da turisti e residenti. Ieri, 17 dicembre, in una sola giornata, gli agenti hanno identificato 118 persone, controllato 3 esercizi pubblici nella zona di “borgo stazione” e, anche con l’ausilio di strumenti automatizzati di lettura delle targhe, 432 veicoli. All’esito dei controlli sette le persone deferite all’Autorità Giudiziaria, due delle quali in stato di arresto. Due giovani albanesi sono stati arrestati in flagranza del reato di ricettazione, sorpresi nel primo pomeriggio all’interno di un “compra oro” del centro cittadino a contrattare la vendita di alcuni monili in oro, notati da un agente delle Volanti che, libero dal servizio, stava transitando lì vicino. I successivi accertamenti e riscontri degli agenti hanno permesso di appurare che gli orecchini e la particolare chiusura in oro e brillanti in possesso dei due erano stati rubati nel pomeriggio di domenica 16 dicembre in un appartamento di via Michelini. La proprietaria, che aveva subito il furto all’interno del proprio appartamento di una preziosa collana di perle, degli orecchini a questa abbinati  e di alcuni orologi, in sede di denuncia presso la Questura ha riconosciuto con certezza gli ori, privati delle perle, proprio per la loro particolare foggia.

 

DUE MINORI AFFIDATI A UN CENTRO DI ACCOGLIENZA

Nella mattinata invece, un equipaggio di un’altra Volante impegnata in attività di controllo del territorio aveva sorpreso sempre in una via centrale due minori di etnia rom, provenienti dal Veneto, chine davanti alla porta di uno stabile signorile; appena accortesi del passaggio dei poliziotti le due hanno occultato qualcosa sotto le vesti e cercato di andarsene. Nascondevano un cacciavite, una chiave ed una plastica parte di una bottiglia di shampoo che i ladri utilizzano per aprire le serrature delle porte d’ingresso di case ed appartamenti che vanno poi a svaligiare. Le due, affidate ad un centro per minori in provincia, sono state prima deferite all’Autorità Giudiziaria per l’ingiustificato porto di oggetti atti ad offendere e per il tentato furto aggravato. Nessun sopralluogo di furto in abitazione nella giornata e nottata appena trascorse. (Agg.18/12 ore 20,57)

STUPEFACENTI: DENUNCIATO AFGHANO

Un cittadino afghano è stato denunciato per detenzione illecita di sostanza stupefacente, trovato in possesso di 15 grammi di hashish suddiviso in più parti; un afghano ed un pakistano sono stati denunciati per l’inosservanza del divieto di ritorno, rispettivamente nella provincia e nel comune udinesi, notificatigli precedentemente con foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Udine. I controlli proseguono quotidianamente. (Agg.18/12 ore 21,01)

ULTIME NEWS