Pubblicato il

''Jova Beach Party, soluzione trovata un buon punto di partenza''

''Jova Beach Party, soluzione trovata un buon punto di partenza''

Il consigliere metropolitano delegato all'Ambiente Matteo Manunta fa il punto della situazione dopo il tavolo tecnico di questa mattina. "Sarà nostra cura percorrere tutte le strade possibili affinché l'attenzione rimanga rivolta alla salvaguardia dell'ambiente"  

LADISPOLI – La riunione di questa mattina a palazzo Falcone sembra aver prodotto i primi semi utili per la soluzione definitiva per consentire lo svolgimento del Jova Beach Party sulla spiaggia di Torre Flavia salvaguardando allo stesso tempo la Palude e le nidificazioni dei fratini. Questo quanto emerso dalle parole del delegato all’Ambiente di Città Metropolitana Matteo Manunta. (Agg. 18/12 ore 17.47) Segue

IL COMMENTO DEL DELEGATO DI CITTA’ METROPOLITANA. “Questa mattina si è svolto il tavolo tecnico convocato dal Comune di Ladispoli sulla questione relativa al concerto di Jovanotti che avrà luogo il 16 luglio sulla spiaggia di Torre Flavia. L’amministrazione comunale ha portato all’attenzione del tavolo una proposta di progetto che esclude i perimetri del Monumento Naturale di Torre Flavia, gestito dalla Città metropolitana di Roma Capitale.

Ritengo che la nuova soluzione individuata sia un buon punto di partenza per affrontare la questione e ho apprezzato la volontà del Comune di Ladispoli di recepire le istanze che abbiamo sottoposto a tutela della Palude e per la conservazione delle specie che vi dimorano.

Nell’attesa delle dovute autorizzazioni di tutti gli enti competenti, compresi la Sovrintendenza e la Regione per la valutazione di incidenza, sarà nostra cura percorrere tutte le strade possibili affinchè l’attenzione rimanga rivolta alla salvaguardia dell’ambiente”. (agg. 18/12 ore 18.30)

IL COMMENTO DI JOVANOTTI. E a dirsi soddisfatto dell’esito dell’incontro di oggi (dove peraltro era presente anche il consigliere nazionale Lipu) e del sopralluogo effettuato, è anche Jovanotti in persona. Il cantante fa sapere che già entro la giornata di domani si dovrebbe avere l’esito definitivo del sopralluogo effettuato. «Io sono tranquillo – ha detto Cherubini – per me si tratta di fare le cose per bene e basta, costruendo la festa nel migliore dei modi, curando i dettagli per poi passare una grande giornata, nel rispetto di tutti e soprattutto nel rispetto di chi non ha voce e non può partecipare alle riunioni, ovvero gli animali e l’ambiente. Credo che tutti stiano lavorando con grande serietà, sono state proposte delle alternative, e tutti stanno facendo le verifiche necessarie». (agg. 18/12 ore 19)

ULTIME NEWS