Pubblicato il

Cinque giorni di sospensione per il bimbo che ha colpito con una posata la compagnetta

Cinque giorni di sospensione per il  bimbo che ha colpito con una posata la compagnetta

Il consiglio di classe ha ''emesso'' il provvedimento disciplinare per il bambino di quarta elementare della Melone.Il fatto qualche giorno fa durante l'ora di pranzo all'interno della mensa scolastica

LADISPOLI – Cinque giorni di sospensione. Questa la punizione decisa dal consiglio d i classe per il comportamento tenuto da un bambino di quarta elementare della Corrado Melone che durante il pranzo, ha colpito con una posata una compagnetta, rischiando di ferirla all’occhio. Il fatto era successo qualche giorno fa durante il pasto consumato all’interno del refettorio scolastico.(agg. 20/12 ore 10.39) segue

I FATTI. I bambini stavano pranzando tranquillamente, quando un compagnetto ha iniziato a giocare con il cibo e con le posate. Inizialmente si pensava potesse trattarsi di un coltellino di plastica, in realtà si sarebbe trattato di una forchettina. Durante il “gioco” una parte della forchettina si sarebbe staccata andando a colpire una compagnetta, col rischio di prenderla in un occhio. Per fortuna la piccola non ha riportato danni, ma il gesto è stato punito per far comprendere sia al bambino, ma in particolare ai genitori, che determinati atteggiamenti non possono essere tollerati. (agg. 20/12 ore 11)

IL PROVVEDIMENTO. «Quando andiamo a punire un bambino delle scuole materne o elementari con determinati provvedimenti – ha infatti spiegato il dirigente scolastico Riccardo Agresti – il provvedimento in sé non è rivolto al bambino, troppo piccolo magari per comprenderlo, ma per i genitori. Per accendere in loro un campanello d’allarme che faccia capire che c’è qualcosa che non va nel comportamento del proprio figlio». In questo modo, dunque, si dà la possibilità alla famiglia di intervenire per ”correggere” il comportamento errato del proprio ”pargolo” così da fargli comprendere quali sono invece gli atteggiamenti da dover tenere quando si è in compagnia. Che sia a scuola o in un altro luogo pubblico. E così, col provvedimento preso dal consiglio di classe, il bambino prolungherà le proprie vacanze natalizie, facendo ritorno a scuola cinque giorni più tardi rispetto ai suoi compagnetti di classe.(agg. 20/12 ore 11.30)

ULTIME NEWS