Pubblicato il

Una commissione d’indagine per il crematorio

Una commissione d’indagine per il crematorio

Il consigliere comunale Riccetti ha presentato una mozione urgente per chiederne l’istituzione. Secondo la leghista il procedimento amministrativo presenta criticità non chiarite

CIVITAVECCHIA – Il consigliere comunale della Lega Alessandra Riccetti ha presentato una mozione urgente per l’istituzione di una commissione di indagine sul forno crematorio.

La notizia arriva dopo la richiesta da parte dei comitati dei giorni scorsi. ‘‘In nome del Popolo Inquinato’’, ‘‘Civitavecchia C’è’’ e ‘‘Comitato Punton dei Rocchi’’ si erano infatti rivolti ai candidati sindaci chiedendo, appunto, l’istituzione di una commissione di indagine.

Nel testo presentato da Riccetti si legge che nell’articolo 8 del regolamento del consiglio comunale sancisce il diritto dei consiglieri di presentazione di interrogazioni, mozioni e ordini del giorno. «La mozione – si legge – consiste in una proposta, sottoposta alla decisione del consiglio comunale nell’ambito delle proprie competenze stabilite dalla legge e dallo statuto, riferita all’esercizio delle fuinzioni di indirizzo e controllo politico – amministrativo e si conclude, di norma, con una risoluzione sottoposta all’approvazione del consiglio nelle forme previste per la votazione delle deliberazioni».

Riccetti ricorda che il consiglio comunale può costituire commissioni di indagine incaricate di effettuare accertamenti «su fatti – continua nel testo – atti, provvedimenti prodotti dai componenti degli organi elettivi, dai responsabili degli uffici e servizi, dai rappresentanti del Comune e in altri organismi».

Per Riccetti il procedimento amministrativo relativo al forno crematorio presenta criticità anche ancora oggi non sono state chiarite e chiede quindi «al consiglio comunale l’istituzione di una commissione di indagine».   

ULTIME NEWS