Pubblicato il

"Vincoli idrogeoloci, serve la task force"

"Vincoli idrogeoloci, serve la task force"

Fiumicino. Severini replica a Montino che aveva proposto un pool di avvocati per sostenere Orlando. Il capogruppo di Crescere Insieme: "Un odg per abolire la delibera n°7"

FIUMICINO – «Se davvero il Sindaco ha un pool di legali esperti a disposizione, che lavorano gratis, come ha detto in occasione delle polemiche sulla presa di posizione del sindaco Orlando, li facesse intervenire sulle grandi questioni del territorio: il trentennale balletto dei vincoli idrogeologici, ad esempio, o i ritardi abissali sui lavori del viadotto dell’aeroporto, dove ci è stato annunciato un pericolo di crollo e poi non si è saputo più nulla». Lo afferma una nota a firma Roberto Severini, capogruppo lista civica Crescere Insieme. «Sono talmente gravi i problemi legali ai vincoli idrogeologici, ai ricorsi sull’Imu, che davvero un pool di legali gratis sarebbe stato indispensabile. 
E lo è ancora, visto che il Comune sta iniziando a perdere le cause contro i proprietari dei terreni vincolati (leggi qui la notizia) e ad ogni buon conto sarà la collettività a doversi sobbarcare l’onere di spese per risarcimenti che la cattiva amministrazione ha creato ma che graveranno sulle tasse di tutti. Ricordo che il Comune ha fatto ricorsi al Tribunale delle Acque, ha fatto Conferenze dei Servizi, ha fatto promesse ai cittadini; ma il problema è ancora lì. Dunque viene da pensare che le azioni legali finora non siano state incisive come avrebbero dovuto. E intanto i cittadini sono bloccati, e con essi interi comparti economici locali. Annunci su annunci, poi il nulla. Su questa storia dei Tribunali amministrativi che condannano il Comune chiederò chiarimenti ufficiali in Consiglio, visto che dal Comune non si è levata alcuna voce ufficiale dopo le recenti sentenze pubblicate sui giornali. E se davvero esiste la possibilità di avere a costo zero un pool di avvocati che si occupino delle grandi questioni, è arrivato il momento di metterlo a disposizione della collettività. E a proposito di vincoli idrogeologici, di tasse e di ricorsi, presenterò infine un ordine del giorno per abolire definitivamente la famigerata delibera n.7 e rimettere ordine sul tema. E’ un problema che non riguarda solo i costruttori, ma tante singole famiglie del territorio che hanno un sogno ad oggi irrealizzabile. Per loro vale la pena combattere».

ULTIME NEWS