Pubblicato il

Bandiera della pace: Allumiere solidale col sindaco di Cerveteri

Bandiera della pace: Allumiere solidale col sindaco di Cerveteri

ALLUMIERE – Anche Allumiere appoggia pubblicamente la scelta del Comune di Cerveteri. L’Amministrazione comunale di Allumiere si dichiara ”profondamente scossa dall’atteggiamento dei componenti del movimento di Casa Pound” e con la decisione di esporre la bandiera della pace esprime la propria totale solidarietà al sindaco Pascucci ed alla giunta del Comune di Cerveteri. Venerdì pomeriggio, nel palazzo comunale di Allumiere, alle ore 15, il sindaco Pasquini si è riunito con la giunta con gli assessori presenti Manrico Brogi (anche vicesindaco), Brunella Franceschini ed Enrico Artebani e all’unanimità hanno approvato la delibera. Pasquini e la sua giuntasi sono schierati, quindi, pubblicamente a supporto della scelta del primo cittadino di Cerveteri e della sua giunta di esporre sul palazzo comunale la bandiera arcobaleno della pace in segno di appoggio e sostegno ai valori della collaborazione, dell’armonia, della tutela dei diritti e della libertà di ogni singolo cittadino. “La decisione di Pascucci e dei suoi è totalmente regolare come accertato dalla Prefettura di Roma, la posizione di Casa Pound, che ha organizzato per sabato una manifestazione volta alla rimozione del vessillo dal palazzo comunale, è intollerante – dichiara Pasquini – per questo la nostra amministrazione comunale ha esposto ieri la bandiera della pace anche sul palazzo comunale del nostro paese: intendiamo dare pubblicamente il nostro appoggio ai colleghi amministratori e inoltre perché crediamo chr i valori rappresentati da quella bandiera dovrebbero guidare tutta l’umanità. Contestarli e ritenerli in qualche modo lesivi o appannaggio di una sola porzione della cittadinanza equivale a rinnegare la possibilità di un mondo migliore per noi e per le generazioni future. Noi non vogliamo smettere di crederci ed è ora che questi simboli siano messi in piazza e sostenuti con forza”. 

 

ULTIME NEWS