Pubblicato il

Applausi per il concerto sulla Grande Guerra

Applausi per il concerto sulla Grande Guerra

Grande successo per la performance degli  Amici della musica di Allumiere che si sono esibiti alla Camera dei deputati  Soddisfatta Stefania Cammilletti presidente dell’associazione

ALLUMIERE – Apertura in grande stile dell’anno 2019 per gli Amici della Musica di Allumiere: i bravissimi musicanti diretti dal maestro Rossano Cardinali sono stati protagonisti venerdì di un grande appuntamento prestigioso ed impegnativo. Dopo aver chiuso il 2018 con la straordinaria presentazione del V Concorso Internazionale di Composizione per Marce “Città di Allumiere” presso la Sala della Lupa di Montecitorio, si è tornati nella sede della Camera dei Deputati per il Concerto sulla Grande Guerra. Tale performance, inizialmente prevista nella stessa data della presentazione del Concorso, è  purtroppo slittata a causa del protrarsi delle riunioni di governo. L’associazione Amici della Musica di Allumiere, presieduta da Stefania Cammilletti, è stata fiera di aver concluso, in maniera istituzionale, i festeggiamenti per il centenario della fine del primo conflitto mondiale con uno spettacolo che ha voluto rendere, con tratti rapidi e netti, un disegno complessivo di quella che fu la Prima Guerra Mondiale per i soldati che l’affrontarono in prima persona e, attraverso i loro occhi, portare il nostro sguardo contemporaneo su un evento che segnò le coscienze di milioni d’individui. Una voce narrante ha raccontato la sua personale esperienza di guerra e le sue vicissitudini private: è il soldato, con tutti i sogni, le paure, l’esaltazione e lo smarrimento che questa condizione porta con se. A dialogare con la voce narrante si è inserita un’altra voce, quella della Propaganda, del Genio militare, che ha spezzato la narrazione del soldato con commenti ironici e dati tecnici. Il tutto integrato dalle più belle e celebri canzoni della Grande Guerra come Addio, mia bella addio, Il Testamento del Capitano, O Gorizia tu sei maledetta, La leggenda del Piave, Addio padre e madre Addio, La canzone del Grappa, la Campana di San Giusto e molti altri brani. L’associazione perciò ha messo in scena uno spettacolo musicale – teatrale che ha visto protagonisti la Banda, i cantanti e due attori (degna di nota l’interpretazione di Enrico Maria Falconi). Toccanti proiezioni video inerenti il tema della Grande Guerra hanno fatto da sfondo al concerto. “Con enorme piacere ringraziamo l’onorevole Alessandro Battilocchio per il suo interessamento alla realizzazione di questo progetto”, hanno dichiarato i dirigenti degli Amici della Musica. “È stato – ha dichiarato Battilocchio – per me un onore accogliere uno spettacolo di tale bellezza nel cuore della Repubblica. Non è stato facile organizzarlo ma ce l’abbiamo fatta. Abbiamo provato emozioni fortissime ricordando un momento fondamentale della storia italiana in un luogo unico come la sala del Cenacolo. Come sempre a disposizione e tra la mia gente”.

ULTIME NEWS