Pubblicato il

Cerveteri celebra la memoria dei martiri delle Foibe

Cerveteri celebra la memoria dei martiri delle Foibe

Domenica in Sala Ruspoli conferenza con il prof. Settimio La Porta  

di TONI MORETTI

CERVETERI – Non a caso il 10 febbraio è la giornata scelta come ‘‘Giorno del ricordo’’, istituita con la legge 30 marzo 2004 n° 92 per conservare, rinnovare e non dimenticare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra (1943-1945), e della più complessa vicenda del confine orientale. 
Il 10 febbraio del 1947, infatti furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell’Italia. 
Così domenica, Cerveteri commemora i martiri delle Foibe. Per l’occasione, l’Assessorato alle Politiche Culturali promuove un pomeriggio culturale all’interno dei locali di Sala Ruspoli con inizio alle ore 16.30.
A dibattere di uno dei periodi più bui della storia mondiale, il Professor Settimio La Porta, che terrà una conferenza sugli aspetti più nascosti e meno noti delle vittime istriane, fiumane e dalmate. 
Sarà interessante conoscere una verità che non si sa per quale motivo ma c’è da presupporre politico ed indegno, la storia ha sottovalutato fino a nasconderlo. Perchè si è voluto far passare sottotono le deportazioni e gli eccidi di cui si è reso responsabile il maresciallo Tito nei confronti degli Italiani? Fino ad ora si sono sentite soltanto spiegazioni di parte, intrise di ideologie che non giustificano gli eccidi e gli orrori.
A seguire, un nuovo prestigioso appuntamento con il Festival del Piano, concerto per pianoforte ad ingresso gratuito.

ULTIME NEWS