Pubblicato il

Siena, la Polizia intensifica i controlli antiborseggio nel centro e in occasione del mercato settimanale

SIENA – Nel primo pomeriggio di ieri, personale della squadra mobile della Polizia di Stato interviene in questo centro e rintraccia due donne di origine bulgara G.I. trentottenne, e N.P. trentacinquenne che poco prima erano state segnalate  da un operatore di Polizia con fare sospetto all’interno del Consorzio Agrario. Infatti, poco prima  era stato lì tentato un borseggio ad una persona. Le immediate  indagini del personale della  squadra mobile  della Polizia, che aveva già in corso  tale attività per altri borseggi consumati in altri esercizi commerciali del centro nei giorni scorsi, hanno consentito  attraverso le  immagini delle telecamere di sorveglianza di riconoscere ed individuare le persone fermate per quelle che avevano effettuato i borseggi in precedenza.

 

I PARTICOLARI DEI COLPI MESSI A SEGNO

In particolare, la mattina del  16 gennaio scorso, sempre di mercoledì,  una persona senese aveva denunciato presso l’Ufficio denunce della Questura,  il furto di 450 euro  contenuti nel suo portafogli,  asportato dalla sua borsa mentre si trovava  all’interno di un negozio di via banchi di sopra. Il 30 gennaio scorso, sempre la mattina di mercoledì, una anziana donna di Siena denunciava presso la stazione carabinieri di Siena centro,  il furto  del suo portafogli che conteneva una somma contante di euro 70 e documenti vari  asportato dalla sua borsa proprio all’interno del Consorzio agrario. (Agg.7/2 ore 19,04)

PERQUISITE LE DONNE STRANIERE FERMATE

Le donne straniere,  fermate dal personale operante venivano condotte in ufficio  e perquisite,  su di loro rinvenuta la somma di 405 euro suddivisa in banconote di vario taglio dislocate in vari portafogli  e tasche, valuta inglese di 10 sterline e capi di abbigliamento indossati in occasione dei borseggi. Entrambi le donne di origine bulgara, sono pregiudicate con precedenti specifici di reati contro il patrimonio, quindi, sono state deferite alla Autorità giudiziaria per i furti  effettuati con destrezza. E’ stata avanzata inoltre la proposta alla Divisione Anticrimine per eventuale provvedimento di divieto di ritorno in questo comune. (Agg.7/2 ore 19,09)

ULTIME NEWS