Pubblicato il

''Quell’incrocio maledetto privo di segnaletica''

''Quell’incrocio maledetto privo di segnaletica''

Luigino Bucchi  rinnova la sua denuncia dopo l’ennesimo incidente sulla via di Ceri per fortuna senza feriti. Il presidente del Cdz Borgo San Martino: «Servono ancora altri lutti per risvegliare le coscienze?»  

CERVETERI – L’ennesimo incidente avvenuto tre giorni fa, all’incrocio “maledetto’’ come viene soprannominato perchè ritenuto uno dei più pericolosi quello sulla via di Ceri con via G. Battista Raimondi e via Dei Monteroni, ha provocato ancora molta paura anche se fortunatamente non si sono registrati danni alle persone. Lo scontro tra due Suw infatti, ha prodotto soltanto ingenti danni ai due mezzi. Luigino Bucchi, presidente del comitato di Ceri-Borgo San Martino, stanco di una situazione ormai al limite per la sicurezza degli automobilisti ma anche della popolazione tutta delle due frazioni che persiste per l’incuria e la mancanza di interventi più volte richiesti ma mai fatti, rinnova il suo sfogo che è allo stesso tempo l’ennesima denuncia. 
«Quell’incrocio – dice Bucchi – privo di segnaletica evidente, è così mal concepito che è difficilissimo da individuare tanto che l’automobilista si trova ad attraversarlo, molto spesso senza rendersene conto. La strada dissestata e piena di buche, fa il resto, creando importantissime distrazioni e cali di attenzione. Più volte si sono sollecitati interventi semplici e di costo contenuto, come dei lampeggianti che rilevino il pericolo, ma è rimasta sempre lettera morta. Sembra una banalità – conclude Bucci – che la risposta del primo cittadino sia sempre quella che non ci sono i soldi e non si trovano per realizzare con una piccola spesa un intervento risolutivo che risolverebbe il problema e garantirebbe una maggiore sicurezza. Ma non sarebbe meglio che porrebbe un pizzico di attenzione sul paese che governa piuttosto che interessarsi a problemi di organi istituzionali superiori? Occorrono ancora altri lutti in quell’incrocio “maledetto”, per risvegliare le coscienze?»

ULTIME NEWS