Pubblicato il

D’Ottavio porta Forza Italia a Zappacosta

D’Ottavio porta Forza Italia a Zappacosta

Il coordinatore azzurro decide di scommettere sull’ex vice sindaco di Moscherini con il placet di Fazzone e Battilocchio finendo per dividere il proprio direttivo. La componente Romagnuolo-Mari si autosospende. Fratelli d’Italia: «Rimaniamo su Grasso, confrontiamoci per ricercare l’unità»

CIVITAVECCHIA – Alla fine il nome di Enrico Zappacosta è uscito fuori ufficialmente. A farlo è stato il coordinatore di Forza Italia Roberto D’Ottavio che in una riunione che si è tenuta martedì scorso, alla presenza di tutte le componenti cittadine, ha annunciato la sua volontà in quanto coordinatore locale, quella di Claudio Fazzone come coordinatore regionale e quella del commissario provinciale Alessandro Battilocchio, di appoggiare l’ex vicesindaco di Moscherini Enrico Zappacosta, già candidato alle scorse amministrative come consigliere comunale nella lista D’Angelo. 
La decisione comunicata da D’Ottavio ha portato alla ferma reazione della componente che fa capo ad Alessio Romagnuolo e Emanuela Mari che hanno criticato tempistiche e metodo. Tutta la loro componente ha quindi deciso di autosospendersi dal direttivo in attesa di prendere una decisione. 
Giancarlo Frascarelli, che in un primo momento sembrava destinato a una corsa a sindaco solitaria, ha invece «riposto fiducia» in D’Ottavio, auspicando però un’unità di tutta la coalizione, Fratelli d’Italia compresa. 
Lasciando però intendere che se l’unità non dovesse realizzarsi, ‘‘mister preferenza’’ potrebbe anche lanciarsi in una propria candidatura a sindaco.
Dopo l’endorsement di D’Ottavio, Zappacosta ha incassato anche quello, scontato, del coordinatore cittadino della Lega Alessandro D’Amico: «Enrico Zappacosta è il nostro candidato sindaco, insieme agli amici di Forza Italia e UDC. È stato un percorso affrontato con grande senso di responsabilità ed umiltà, mantenendo sempre bassi i toni e con una costante apertura al dialogo verso tutti. Il cammino è appena iniziato e mi auguro, anche per il rapporto personale di amicizia e stima reciproca con gli amici di FdI locale, che tutti convergano, per ridare slancio ad una città messa davvero male. L’interesse generale non può essere messo in discussione da piccole divergenze personali o incomprensioni». 
FRATELLI D’ITALIA RESTA SU GRASSO – Nella serata di oggi è arrivato il comunicato di Fratelli d’Italia con la firma dei dirigenti locali Cacciapuoti, Vitali, Iarlori, e Roscioni: «Fratelli d’Italia prende atto dell’indicazione da parte di Lega e Forza Italia della proposta di candidatura a Sindaco nella persona di Enrico Zappacosta. Ribadiamo la validità del progetto originario del centrodestra, che prevede l’indicazione di Massimiliano Grasso come candidato Sindaco. Siamo un partito strutturato e quindi rispettoso delle dinamiche sia locali che sovracomunali. Del resto anche il documento che sancisce tale proposta risulta essere stato sottoscritto anche dai dirigenti provinciali e nazionali di Lega e Forza Italia. Per cui si ritiene che anche nel nostro caso debba essere coinvolto il livello provinciale. Annunciamo fin da ora che ci adegueremo alle decisioni assunte dal partito a livello locale e sovracomunale come tutti gli iscritti e i dirigenti di Fdi. Sempre disponibili al confronto con le altre forze del centrodestra per ritrovare l’ unità, abbiamo come priorità tornare a garantire il buon governo della città. Questo risultato potrà essere conseguito più facilmente con una coalizione unita, senza imposizioni, diktat o veti reciproci».

ULTIME NEWS