Pubblicato il

''Progetti in cantiere per gli impianti sportivi''

Il sindaco Pietro Tidei ha spiegato quali sono gli interventi in procinto di partire Al lavoro anche per la piazza al posto dell’ex fungo , per la zona Quartaccia e per i depuratori

Il sindaco Pietro Tidei ha spiegato quali sono gli interventi in procinto di partire Al lavoro anche per la piazza al posto dell’ex fungo , per la zona Quartaccia e per i depuratori

SANTA MARINELLA – Nel consueto intervento attraverso i canali social del sindaco Pietro Tidei, il primo cittadino ha spiegato quali sono gli interventi in procinto di partire su alcune strutture comunali. «Successivamente all’approvazione del progetto definitivo in Conferenza dei servizi – dice il sindaco riferendosi alla piscina comunale – dopo un mese si potrà approvare il progetto esecutivo e quindi procedere alla gara d’appalto e all’inizio dei lavori, finalmente la città potrà riappropriarsi di questa struttura. Ma abbiamo già messo in cantiere progetti che cambieranno il volto di questa città, riguardanti il Palazzetto dello Sport, gli impianti sportivi e la piazza al posto del famoso ex fungo. Per quanto riguarda invece la zona Quartaccia, dal 1976 la città attende risposte. Abbiamo sottoposto il problema all’assessore regionale all’urbanistica che ha assunto l’impegno di portarlo in discussione presso il Consiglio Regionale. Riteniamo che gli abitanti di quel quartiere, subiscano da anni una vera e propria ingiustizia, pagano le tasse alla stregua dei proprietari di terreni edificabili con terreni censiti per errore come area agricola di valore e di pregio, non disponendo altresì degli stessi servizi ed infrastrutture. Sulla questione Acea, siamo riusciti a concordare con la società l’ammodernamento e l’efficientamento di tutti e tre i depuratori, nonché l’impegno alla realizzazione delle fogne in zona Perazzeta e Belvedere». «Altra questione che stiamo vedendo – conclude il sindaco – è quella che riguarda l’Enel perché, nonostante le ingenti somme dovute dal Comune per la fornitura di energia elettrica mai pagata, siamo riusciti ad ottenere dall’azienda un partenariato per moltissime iniziative e progetti nonché la realizzazione della illuminazione pubblica in aree ancora sprovviste».

ULTIME NEWS