Pubblicato il

''Il Demanio e Ruspoli paghino ICI e IMU''

''Il Demanio e Ruspoli paghino ICI e IMU''

La richiesta in un esposto presentato all’Amministrazione da Socialis Onlus. E questo in virtù di una sentenza della Corte di Cassazione 

di TONI MORETTI

CERVETERI – Emilio Mellone  per Socialis, una Onlus marcatamente “destrosa” che si dà un gran da fare per rimediare e suggerire i purtroppo tanti deficit suggerendo ciò che bisognerebbe fare , anche a livello amministrativo per arrivare ad una socialità compiuta a Cerveteri, annuncia di aver presentato un esposto al Comune di Cerveteri per rimarcare un mancato incasso dell’IMU e dell’ICI dal MIBCAT e dal Principe Ruspoli.
«Il sottoscritto Emilio Mellone – recita l’esposto – responsabile per Cerveteri e litorale nord di  Socialis Onlus, a tutela delle casse del comune di Cerveteri, chiede con la presente, che sia richiesta alla giunta comunale pro-tempore, se e per quale motivo non sono state richieste le varie tasse e imposte dovute compresa l’ ICI,  sia alla famiglia del Principe Ruspoli che al Demanio (Polo Museale MIBACT).
Ciò comporterebbe un grave danno alle casse del comune di Cerveteri, andando oltretutto a pesare ed a incrementare le tasse dei cittadini, già vessati oltremisura. L’agenzia del Demanio ha infatti una natura di ente pubblico economico del Ministero dell’Economia, dotato di autonomia gestionale, in quanto tale non rientra tra i soggetti dell’articolo 7 comma 1 lettera A del Dlgs 504/1992, ossia coloro i quali hanno diritto  all’esenzione da IMU ed ICI, e su questa base, la Corte di Cassazione ha condannato il Demanio  a pagare  gli avvisi emessi da un piccolo Comune emiliano per l’ICI non pagata e oltretutto ha imposto all’agenzia di versare anche 1.700 euro per le spese di giudizio. Certi di un vostro intervento finalizzato in primis a far rispettare una sentenza della Cassazione – si specifica – per stabilire eventuale dolo e/o inettitudine nell’espletare le mansioni d’istituto della giunta comunale di Cerveteri. 
Ovviamente onde ristabilire l’equità contributiva tra il demanio – si conclude – la famiglia Ruspoli ed i contribuenti Cerveterani, si dovranno tenere presente anche i cinque anni precedenti il 2018». 
L’esposto è stato presentato il 20 febbraio scorso e non si può certo negare che sia incisivo per le finalità di giustizia che si propone e propedeutico alla scarsa fiducia che evidentemente Socialis pone nei confronti di una macchina amministrativa spesso distratta o incompetente.

ULTIME NEWS