Pubblicato il

Bimba soffocata dalla banana: è grave

Bimba soffocata dalla banana: è grave

C’è apprensione per le sorti della piccola, di soli due anni, ricoverata in prognosi riservata al Gemelli di Roma

CIVITAVECCHIA – C’è apprensione in città per le sorti di una bimba di appena due anni, ricoverata in coma farmacologico al policlinico Gemelli di Roma, struttura dotata di un reparto di terapia intensiva pediatrica all’avanguardia.

Tutto è accaduto ieri mattina, attorno alle 11, in un appartamento in zona Ponte delle Quattro Porte, in una delle strade che affacciano su viale Baccelli. La piccola si trovava a casa quando probabilmente un pezzetto di banana le è andato di traverso, provocando il soffocamento. Il papà, che era in casa con lei, ha tentato immediatamente le manovre di disostruzione, chiamando contemporaneamente i soccorsi. In attesa dell’arrivo dei soccorsi, il padre ha cercato in tutti i modi di liberare le vie aeree superiori dal corpo estraneo, ma invano. Sul posto sono quindi giunte due ambulanze, a distanza di pochi minuti l’una dall’altra. Nel quartiere un gran trambusto con diversi residenti che si sono affacciati alle finestre per capire cosa stesse accadendo. Il personale sanitario, una volta giunto sul posto, si è trovato di fronte il papà che, spaventato e ancora con il pigiama indosso, teneva tra le braccia la piccola, e straziato urlava chiedendo aiuto, pregando di salvate sua figlia. La bimba non sembrava affatto riprendersi. Si sono susseguiti attimi concitati, fatti di preoccupazione e di paura, di ansia e di tentativi di salvate la piccolina. Anche i sanitari, infatti hanno provato a praticare le manovre di disostruzione, riuscendo a far uscire parte della banana ingoiata. Ma considerata la situazione piuttosto critica, la bambina è stata portata all’ospedale San Paolo. Sono bastati pochi minuti per rendersi conto del quadro clinico: pochi minuti per decidere di trasferirla immediatamente e con urgenza al policlinico Gemelli. Anche in questo caso però a bordo di un’ambulanza, perché l’elicottero non poteva decollare a causa del vento forte che si stava abbattendo in quel momento in città.

Dopo poco la piccola è arrivata in condizioni gravissime presso l’ospedale della Capitale: qui è stata immediatamente soccorsa e stabilizzata. Si trova in prognosi riservata, vegliata dai suoi genitori, in coma farmacologico considerate proprio le condizioni critiche con le quali è arrivata al policlinico.

Fondamentali saranno le prossime ore, per capire come la piccola reagisce e soprattutto, verificare se abbia subito o meno conseguenze dal prolungarsi dell’ostruzione delle vie aree.

ULTIME NEWS