Pubblicato il

Unicef, porta in carcere il film Gramigna

CIVITAVECCHIA – Alla casa di reclusione  di Civitavecchia si discute di legalità con l’Unicef  e con i detenuti attraverso la proiezione del film Gramigna. L’evento si terrà oggi alle 9,30  presso la casa di reclusione “G. Passerini”grazie al  direttore Patrizia Bravetti  e  alla ultradecennale collaborazione con il Comitato Provinciale Unicef di Civitavecchia. Un film sulla legalità  a cui l’Unicef Italia  ha concesso l’utilizzo del logo. Alla proiezione  e , successivo dibattito  che si terrà all’interno della struttura, interverrà Bravetti,  il  presidente del comitato  Unicef di Roma David Santodonato, la responsabile locale Unicef Pina Tarantino e altre  autorità. Gramigna è la trasposizione  cinematografica del libro scritto a quattro mani dal giornalista Michele Cucuzza e da Luigi Di Cicco  che, ha scelto di non seguire la strada delineata per lui quale appartenente ad una nota famiglia criminale ma,  di testimoniare appunto che si può scegliere la legalità.

ULTIME NEWS