Pubblicato il

''Ricci, D’Antò rispetti le regole del Flag''

L’assessore alle Attività produttive Emanuele Minghella critica le esternazioni del collega di Civitavecchia «Rivendico la paternità territoriale della protezione di un prodotto tipico delle coste santamarinellesi»

L’assessore alle Attività produttive Emanuele Minghella critica le esternazioni del collega di Civitavecchia «Rivendico la paternità territoriale della protezione di un prodotto tipico delle coste santamarinellesi»

SANTA MARINELLA – “Mi sento in dovere di rivendicare una certa paternità territoriale per quanto riguarda lo sviluppo e la protezione di un prodotto tipico delle coste santamarinellesi, ossia il riccio di mare, a scanso della pubblicità ingannevole e scorretta che ha fatto l’assessore civitavecchiese D’Antò”. Questo il primo commento dell’assessore alle attività produttive di Santa Marinella Emanuele Minghella, che non ha gradito le esternazioni del suo collega di Civitavecchia, che aveva affermato che i ricci sono una specialità civitavecchiese. “Non si può dimenticare che Santa Marinella – dice Minghella – come tutti i comuni costieri, da Montalto a Ladispoli, hanno aderito al Flag, un gruppo di azione locale che riunisce il territorio ed i suoi operatori dei settori della pesca e a cui fanno parte, oltre i Comuni citati, anche l’Autorità portuale, i sindacati dei pescatori, la Federbalneari ed altre realtà associative, al fine di promuovere progetti ed attingere al fondo europeo per gli affari marittimi e della pesca. Ovviamente, leva principale del gruppo, dovrebbe essere la sinergia tra comunità limitrofe, ognuno per la propria peculiarità rispetto ai prodotti ittici, dunque, dire che i ricci di mare sono un prodotto tipico di Civitavecchia, è come promuovere la festa del tartufo sulla Passeggiata al Mare. Colgo l’occasione, per ringraziare le forze dell’ordine, in particolare la Guardia di Finanza e la Capitaneria di Porto, che in questo mese hanno condotto delle operazioni importanti per contrastare i pescatori di frodo che assalgono i nostri specchi d’acqua e per comunicare che a breve, Santa Marinella, promuoverà delle giornate informative e di degustazione dedicate proprio al riccio di mare». «A D’Antò – conclude l’assessore Minghella – vorrei inviare questo messaggio, impari a rispettare le regole del Flag, cerchi di essere rispettoso delle realtà limitrofe e soprattutto sappia distinguere quali argomenti poter utilizzare per la sua campagna elettorale civitavecchiese, lasci stare i nostri ricci di mare”.

ULTIME NEWS