Pubblicato il

Ancora un premio prestigioso per la poetessa collinare Agnese Monaldi

ALLUMIERE – Ancora un premio importante per la pluripremiata poetessa allumierasca, Agnese Monaldi. Questa volta Agnese Monaldi ha avuto la soddisfazione di veder riconosciuto il suo genio, la sua sensibilità e l’estro che le permettono di realizzare poesie meravigliose che toccano le corde di tutti i cuori. Giovedì pomeriggio Agnese Monaldi ha ricevuto l’ambitissimo e importante premio nazionale ”Salva la tua lingua locale” promosso dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e da Legautonomie Lazio, in collaborazione con il Centro Internazionale Eugenio Montale, e, per la sezione scuola, con l’ong “Eip-Scuola Strumento di Pace”; questo premio è giunto alla sua sesta edizione. La Monaldi è stata insignita della grande onorificenza di ”Testimone del Genius Loci”. Il riconoscimento le è stato consegnato giovedì nel corso della cerimonia ospitata nella sala della Protomoteca del Campidoglio a Roma e organizzata in occasione della “Giornata internazionale della Lingua Madre”, promossa dall’Unesco; la manifestazione è stata presentata dalla giornalista e conduttrice televisiva Veronica Gatto. “Il premio – ha evidenziato il presidente dell’Unpli, Antonio La Spina – ha visto lavorare insieme Pro Loco, Comuni e scuole per un’iniziativa che punta a salvaguardare e valorizzare l’aspetto identitario e culturale di ogni comunità”. A premiarla oltre a La Spina c’erano Bruno Manzi, presidente del consiglio di Legautonomie, il presidente onorario della giuria del premio Giovanni Solimine, Anna Paola Tantucci, presidente di E.I.P Italia Scuola Strumento di Pace, l’assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale Laura Baldassare. Rispetto alle scorse edizioni, il concorso ha registrato l’aumento dei partecipanti e, soprattutto, un più esteso coinvolgimento geografico con opere pervenute da tutte le regioni d’Italia. Questo premio ha ricevuto un premio di rappresentanza della Presidenza della Repubblica e ha avuto i patrocini  di Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, Anno Europeo della Cultura, Commissione Nazionale Unesco e assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale. La giuria di specialisti, coordinata dall’EIP Italia, che ha valutato gli elaborati era composta da: Elio Pecora (presidente); Anna Paola Tantucci (presidente E.I.P Italia); Catia Fierli (coordinatrice); Danilo Vicca; Luigi Matteo; Sara Matteo; Teresa Lombardo; Loredana Mainiero; Adele Terzano; Antonino Arrigo.

ULTIME NEWS