Pubblicato il

''Degrado e incuria al parco del Risanamento''

Rifondazione comunista attacca la giunta di Antonio Pasquini

Rifondazione comunista attacca la giunta di Antonio Pasquini

ALLUMIERE – I membri del direttivo del gruppo di Rifondazione Comunista di Allumiere ‘’Cento Passi’’ lamentano il ‘’perdurare di vari problemi che affliggono il nostro amato paese». La segretaria Francesca Scarin, e con lei tutto il gruppo rifondista scrive: «In questi giorni, percorrendo via della Fonte Ferrata abbiamo dato uno sguardo all’interno del Parco del Risanamento e ciò che abbiamo visto non ci è piaciuto per niente: pali della luce divelti e rimasti per terra, muri danneggiati, rami penzolanti dagli alberi, erba alta ed incolta, percorsi pedonali invasi dalle erbacce, senso di abbandono in ogni direzione. È vero che il parco in questo periodo è chiuso, ma tenerlo in queste condizioni senza un minimo di manutenzione (anche per ridurre il lavoro di pulizia quando sarà tempo di riaprirlo…) è brutto da vedere, sia per noi del posto sia per eventuali forestieri che vengono da fuori per le varie manifestazioni. Se ci aggiungiamo poi, proprio su via della Fonte Ferrata, anche il muro crollato e giacente lì ormai da qualche anno l’obbrobrio è completo». Il gruppo politico collinare poi sottolinea: «Tutto ciò si somma al senso generale di sporcizia ed abbandono che pervade tutto il paese, dal ‘’muro del pianto’’ di via Basoli allo stato in cui versa via Antonietta Klitsche con un pezzo franato e i pali della luce tagliati. Il cimitero è pieno di erbacce, il traffico è insostenibile, periodica mancanza di acqua, una gestione dei rifiuti sempre uguale a se stessa, strade rurali in pessime condizioni e un paese fermo in ogni tipo di opera (nonostante i grandi proclami in campagna elettorale) e potremmo andare avanti ancora. A carnevale ogni scherzo vale, ma ora il carnevale è passato».

ULTIME NEWS